''Insieme Poggibonsi'': «Il recupero della Fortezza può essere un punto di forza per l'economia della Città. Un'occasione da non sprecare»

''Insieme Poggibonsi'': «Il recupero delle mura non è solo un'operazione che ci rende più consapevoli e orgogliosi delle nostre origini, ma anche una possibilità per rilanciare l'economia del nostro territorio, grazie al turismo. Un'opportunità da cogliere in maniera concreta e rapida senza lasciarla sfiorire dopo l'entusiasmo iniziale»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

I consiglieri di "Insieme Poggibonsi", Simone De Santi e Francesco Michelotti commentano positivamente la fine del restauro delle mura della Fortezza, definendolo «un punto di partenza importante per una nuova visione dello sviluppo della Città».

«Il recupero delle mura - affermano i due esponenti della lista civica - non è solo un'operazione che ci rende più consapevoli e orgogliosi delle nostre origini, ma anche una possibilità per rilanciare l'economia del nostro territorio, grazie al turismo. Un'opportunità da cogliere in maniera concreta e rapida senza lasciarla sfiorire dopo l'entusiasmo iniziale. All'attuale amministrazione, oltre l'onore del taglio del nastro, spetta anche l'onere di un piano adeguato per sfruttare al meglio tutte le potenzialità che questa struttura offre al territorio. Come seconda forza politica della Città intendiamo dare il proprio contributo propositivo in tal senso, considerando la Fortezza un bene di tutti e non di una singola parte».

«Occorre ad esempio che la Fondazione Elsa faccia un ulteriore sforzo per far vivere la zona del Cassero, che è parte fondamentale dell'opera, risolvendo gli annosi problemi di gestione dei locali del ristorante e del bar . continua la nota di "Insieme Poggibonsi" - passato il momento della giusta celebrazione di un successo, ci vuole un impegno importante anche a livello di promozione che non deve fermarsi, ma continuare in maniera costante, sfruttando gli importanti canali che si sono aperti, e trovandone di nuovi. Serve in buona sostanza dare concretezza a un progetto, pieno di positive potenzialità, che però non si realizzano da sole. Un'occasione da non sprecare».

Pubblicato il 10 giugno 2015

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su