'Siamo storie': uno spettacolo per contrastare il disagio giovanile in Val d'Elsa

In occasione della presentazione dei risultati della decima edizione di 'Rotary e salute' è stato presentato 'Siamo storie', il nuovo spettacolo di raccolta fondi organizzato in partnership dalla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa e dal Rotary Club Altavaldelsa. Il ricavato della serata in programma il 23 maggio al Teatro del Popolo di Colle di Val d’Elsa sarà destinato ad un progetto di contrasto del disagio giovanile in Valdelsa

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Quando la salute incontra la solidarietà nasce Rotary e Salute, l’iniziativa che ha permesso di effettuare numerose visite specialistiche gratuite, grazie alla disponibilità di oltre venti medici rotariani e non. L’inizitiva è stata rivolta a tutti gli scolari dalla prima elementare alla terza media, che vivono nel territorio dei comuni di Poggibonsi, Colle di Val d'Elsa, Casole d'Elsa e Radicondoli.

Il giorno 18 Aprile presso l’Accabì Hospital Burresi, alla presenza del Sindaco di Poggibonsi e dell’Assessore alle Politiche Sociali sono stati presentati i risultati della Decima Edizione che hanno registrato un aumento delle visite complessive effettuate (oltre 200). Fabio Vanni, Presidente del Rotary Club Altavaldela, ha consegnato ai medici, che hanno prestato la propria professionalità in favore la collettività, gli attestati di partecipazione e ha ringraziato i Dirigenti Scolastici presenti, per aver permesso di diffondere questa campagna nelle scuole.

La cerimonia è stata anche l’occasione per lanciare "Siamo storie", il nuovo spettacolo di raccolta fondi organizzato in partnership dalla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa e dal Rotary Club Altavaldelsa. Il ricavato della serata in programma il 23 maggio al Teatro del Popolo di Colle di Val d’Elsa sarà destinato ad un progetto di contrasto del disagio giovanile in Valdelsa.

Il Direttore Generale della Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa, Andrea Dilillo ha spiegato i motivi che hanno portato la Fondazione e Il Rotary Club Altavaldelsa ad organizzare questa raccolta fondi. «Il momento storico che stiamo vivendo non ha precedenti e la disgregazione delle famiglie e la povertà educativa oltre che economica porta molti ragazzi, spesso adolescenti ma non solo, a seguire strade pericolose e devianti».

La FTSA ha sentito l’urgenza di intervenire per dare una risposta al problema delineato. Per questo motivo sono stati progettati una serie di interventi sul territorio, che tuttavia hanno bisogno di fondi per essere portate avanti, da qui nasce la collaborazione con il Rotary Club Altavaldelsa per la raccolta fondi.

Pubblicato il 24 aprile 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su