A Castellina in Chianti tentano la truffa dello ''specchietto'': preso pluripregiudicato

Dopo svariati colpi messi a segno soprattutto nel tratto di superstrada Fi-Si, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Poggibonsi e quelli della Stazione di Castellina in Chianti hanno individuato e deferito alla Procura della Repubblica B.S.. di anni 38 pluripregiudicato, facente parte della comunità nomade denominata “i camminanti di Noto”

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Dopo svariati colpi messi a segno soprattutto nel tratto di superstrada Fi-Si, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Poggibonsi e quelli della Stazione di Castellina in Chianti hanno individuato e deferito alla Procura della Repubblica B.S.. di anni 38 pluripregiudicato, facente parte della comunità nomade denominata “i camminanti di Noto” .

La tecnica seguita da questi personaggi è sempre quella, simulare un danneggiamento (quasi sempre lo specchietto laterale) della propria auto causato da ignaro automobilista in transito, pretendendo da quest’ultimo una risoluzione bonaria, ovvero senza il coinvolgimento delle Forze dell’Ordine e dell’assicurazione.

Questa volta però è andata male al B.S. , in quanto dopo aver tentato la truffa ai danni di un turista tedesco a Castellina in Chianti i Carabinieri, anche grazie alle telecamere posizionate dall’Amministrazione Comunale nei punti più sensibili del centro, sono riusciti ad individuare il truffatore deferendolo alla Procura di Siena.

Come suggerito dal comando dei carabineri: "È molto importante conoscere questo modus operanti e non cedere mai a richieste di danaro in mezzo alla strada. In quanto quasi sempre sono truffe architettate da delinquenti che fanno leva sul particolare momento di difficoltà delle persone".

Pubblicato il 18 ottobre 2017 (modifica il 18 ottobre 2017 | 09:23 )

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su