Anche la Val d'Elsa protagonista nel "Chianti Classico Marathon", il paradiso dei corridori

Chianti Classico Marathon, paradiso dei sensi tra le colline più belle del mondo. Correre, un piede dopo l’altro tra i boschi, i sentieri, i borghi del Chianti e ricordarsi di essere stato bambino. Ogni passo è uno scatto in avanti e un’immagine che porta indietro nella memoria tra i ricordi più belli, un gioco, un’avventura, un volo di emozioni

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Chianti Classico Marathon, paradiso dei sensi tra le colline più belle del mondo. Correre, un piede dopo l’altro tra i boschi, i sentieri, i borghi del Chianti e ricordarsi di essere stato bambino. Ogni passo è uno scatto in avanti e un’immagine che porta indietro nella memoria tra i ricordi più belli, un gioco, un’avventura, un volo di emozioni.

Correre e ricordarsi di essere stato adolescente, un bacio rubato, la prima esperienza di viaggio indipendente, una storia che si impressa nella mente con la prima valigia che torna a casa, carica di istantanee e un’orgogliosa dose di autonomia conquistata. Correre e orientare il proprio cammino con il cuore verso ciò che non vediamo, diventare una persona che guarda al futuro e non smette di credere nelle proprie passioni, di inseguire il sogno della vita, forse quello con cui siamo nati, e sentire addosso la forza, la bellezza, la sensualità della natura che sa parlare a chi l’attraversa. 

Conosci te stesso correndo nel cuore del Chianti. Nata dal recupero di una tradizione sportiva degli anni ’70, torna la grande kermesse Chianti Classico Marathon con un’edizione ancora più ricca e attraente, in programma domenica 7 maggio, articolata in tre diversi percorsi: ultra trail, trail e nordic walker. 

Agli atleti e agli appassionati i Comuni di San Casciano, Tavarnelle, Barberino Val d’Elsa e Greve in Chianti, propongono un viaggio alla scoperta della parte più profonda di noi stessi, un punto di contatto tra i maratoneti e quella terra che storicamente ha ispirato alcuni dei più grandi rappresentanti della cultura italiana, un percorso di esplorazione dell’essenza più pura della natura e delle radici italiane. La manifestazione è organizzata dalla Podistica Sancascianese, dall’Unione Polisportiva Tavarnelle, dai gruppi sportivi di Panzano, con la partnership di Consorzio Vino Chianti Classico e ChiantiBanca. 

“Il volto della Toscana – dichiarano gli assessori allo Sport dei Comuni promotori Roberto Ciappi, Gionni Pruneti e Marco Rustioni –  si rivela in tutta la sua magnificenza agli atleti della Chianti Classico Marathon che possono vivere l’esperienza della bellezza lungo i crinali del Chianti, avvolti da paesaggi mozzafiato, costellati di ulivi, vigneti, castelli, pievi e borghi”. 

Questi i dettagli dei percorsi. Il primo, ultra trail, metterà alla prova lungo un tratto di 48 km, il secondo trail consta di 24 km, il terzo nordic walker propone un tragitto di 10 km. La Chianti Classico Marathon è un percorso di grande fascino che conduce l’atleta ad esplorare strade bianche, sentieri, tratti di bosco e di vigna. “La corsa – precisano gli assessori –  si propone di lasciare il segno mostrando alcuni degli scenari più prestigiosi del Chianti. Dall’abbazia millenaria di Badia a Passignano, una delle più antiche d’Italia, al castelli di Verrazzano, ai borghi di Panzano e Montefioralle, al tetto naturalistico di Valigondoli e al patchwork di colori, profumi, tradizioni ed eccellenze vitivinicole che unisce il triangolo Montefiridolfi, Il Palagio, Campoli, Tignanello rendendo davvero unico questo pezzo di Toscana”. 

Le  iscrizioni sono aperte su www.chianticlassicomarathon.com.

Pubblicato il 15 febbraio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su