Baby Watch, tornano i bagnini a 4 zampe tra tuffi e salvataggi

Nel corso della mattinata questi ‘cani eroi’ faranno vedere cosa sono in grado di fare, insieme ai rispettivi conduttori, in situazioni critiche come i salvataggi in mare

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Tornano a Empoli i cani bagnino, "eroi a 4 zampe" per la terza edizione di “Baby Watch”, evento in programma sabato 23 settembre, alle 11, nella piscina comunale di Empoli, in viale delle Olimpiadi. L’evento è a ingresso gratuito e i protagonisti assoluti sono loro, i cani della Sics - Scuola Italiana Cani da Salvataggio - della sezione Firenze.

Nel corso della mattinata questi ‘cani eroi’ faranno vedere cosa sono in grado di fare, insieme ai rispettivi conduttori, in situazioni critiche come i salvataggi in mare: salvataggio di più persone contemporaneamente, tuffi dal gommone per recuperare il malcapitato di turno, simulazione di traino in sicurezza di un mezzo nautico con persone a bordo in avaria, salvataggio del figurante da parte del solo cane senza il conduttore, e tante altre prove che questi fantastici “bagnini a 4 zampe” sono in grado di portare a termine.                                                                                                                                                   

Gli alunni delle scuole empolesi sono invitati a partecipare per assistere a uno spettacolo che senz'altro sarà per loro emozionante e formativo, finalizzato alla sensibilizzazione dei ragazzi al rispetto degli animali, alla sicurezza in mare e alla tutela degli ambienti marini.

«È un piacere ospitare ancora una volta questa bella manifestazione alla piscina di Empoli. Siamo alla terza edizione e l'entusiasmo e l'attenzione per i cani da salvataggio è via via cresciuto in città. Sarà un piacere il 23 settembre osservarli mentre ci daranno  dimostrazione di cosa sono capaci di fare in acqua – afferma l'assessore allo sport Fabrizio Biuzzi –. Questa è un’occasione importante per divulgare - specialmente tra i più giovani - la cultura del rispetto e dell'amore per gli animali, per questi compagni di vita che quotidianamente ci aiutano e ci danno il loro affetto in mille modi. E sarà senz'altro l'occasione per tutti coloro che, possedendo un cane, vogliono avvicinarsi al mondo del "rescue" per chiedere informazioni agli esperti presenti e magari iniziare un percorso di bagnino insieme al proprio amico a quattro zampe».

La scuola italiana cani salvataggio

E’ la più grande organizzazione europea dedita alla formazione di cani da salvataggio nautico e dei loro conduttori. Più precisamente, si tratta di un'attività di Volontariato di Protezione Civile, che può essere svolta da chiunque possieda un cane dalle caratteristiche adatte e voglia dedicare un po' del suo tempo ad aiutare il prossimo, condividendo con il proprio compagno a 4 zampe la passione per il mare e la gioia di sentirsi utili al prossimo.                                                                                        

Le Unità Cinofile Operative della Scuola Italiana Cani Salvataggio vengono addestrate ad operare su qualsiasi mezzo di soccorso: Elicotteri, Motovedette, Gommoni ed anche Acquascooter, con i quali effettuano pattugliamenti o ne usufruiscono per giungere velocemente sul luogo di intervento. Oltre all'attività di salvaguardia della vita umana in acqua, svolta durante la stagione balneare, ed alle attività di Protezione Civile, le Unità Cinofile Scuola Italiana Cani Salvataggio sono impegnate anche terra, in numerosi progetti a carattere sociale.

Pubblicato il 21 settembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su