Barberino Val d'Elsa, donna tenta di rubare quasi 3mila euro in un negozio di elettronica

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Tavarnelle Val di Pesa sono intervenuti presso il negozio T**** di Barberino Val D’Elsa in risposta alla segnalazione di un dipendente che si era insospettito per l’acquisto di una cliente. La signora, 44 anni di origini campane, aveva infatti comprato, con l’accensione di un finanziamento, numerosi elettrodomestici e materiale elettronico

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Una donna quarantenne è stata tratta in arresto dai Carabinieri della Stazione di Tavarnelle Val di Pesa perché, con artifizi e raggiri, era riuscita a farsi concedere un prestito di oltre 2.700 euro da un noto negozio di elettronica.

Il fatto

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Tavarnelle Val di Pesa sono intervenuti presso il negozio T**** di Barberino Val D’Elsa in risposta alla segnalazione di un dipendente che si era insospettito per l’acquisto di una cliente. La signora, 44 anni di origini campane, aveva infatti comprato, con l’accensione di un finanziamento, numerosi elettrodomestici e materiale elettronico.
La donna, all’uscita del negozio con ancora gli acquisti nel carrello, è stata controllata dai militari ai quali ha mostrato una carta d’identità falsa. A questo punto il controllo si è fatto più minuzioso ed è stato riscontrato che lo stesso documento falso era stato utilizzato anche per farsi concedere il prestito, di oltre 2.700 euro, per il pagamento degli acquisti appena effettuati. La donna, inoltre, aveva falsificato anche la busta paga con la quale attestava la capacità di sostenere il debito nonché la carta di credito su cui aveva fatto attestare il pagamento delle rate.
Tutto il materiale fraudolentemente acquistato è stato restituito al negozio mentre la donna, tratta in arresto per truffa aggravata, verrà processata con rito direttissimo nella mattinata di oggi.    

Pubblicato il 21 luglio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su