Calcio, ottava giornata di campionato in Eccellenza: i risultati delle valdelsane

Ottava giornata di campionato di Eccellenza. Tra le valdelsane, nel girone A, solo il San Gimignano la spunta contro la Pontebuggianese. Perdono Gambassi e Castelfiorentino, pareggiano i Leoni

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Castelfiorentino-Atletico Cenaia 0-1

Castelfiorentino: Lisi, Righi (56′ Sarti), Vallesi, Agnorelli, Tamberi, Calonaci (56′ Valenti), Maccianti, Bartalucci (84′ Boni), Mordagà, Novelli, Bracci. A disp: Beconcini, Fontani, D’Agosta, Faraoni. All. Giglioli
Atletico Cenaia: Serafini, Fabbrini, Sorrentino, Giari, Mitrotti, Petri, Ghelardoni V. (83′ Di Batte), Bruzzone, Ghelardoni A., Remedi (69′ Taraj). A disp: Doveri, Dalla Valle, Cerboneschi, Cecchetti, Pellegrini. All. Macelloni
Reti: 22′pt rig. Bruzzone
Note: ammoniti Serafini, Petri, Giari, Taraj, Tamberi, Vallesi, Novelli
Tre punti meritati dall’Atletico Cenaia che scaccia il mal di trasferta e porta a casa un bel successo. Una vittoria maturata dal dischetto, grazie all’infallibile Bruzzone, ma costruita con una prestazione di alto livello. Il Castelfiorentino non tira mai in porta, Serafini è poco più che uno spettatore non pagante e i sorrisi sulle labbra a fine partita in casa Cenaia sono il risultato più giusto dell’intero pomeriggio calcistico. I verde-bianco-arancio si presentano a Castelfioretino con un modulo inedito, un 3-5-2 con Mitrotti, Giari e Signorini a dirigere dietro, Petri e Sorrentino sugli esterni, Bruzzone punta centrale e Remedi ottimo nel gravitargli attorno senza dare punti di riferimento. Una squadra solida, compatta e unita nei reparti che mette fin da subito gli avversari in difficoltà. Il gol che decide la partita arriva al 22′. Remedi riceve una invitante palla in profondità, viene affrontato in maniera scorretta, l’arbitro assegna il penalty e dal dischetto Bruzzone non tradisce: 0-1. Un quarto d’ora dopo arriva l’occasione per il raddoppio. Un cross basso di Sorrentino viene intercettato da Bruzzone che però, ben contrastato, non riesce a dare la forza necessaria alla sua conclusione. Dopo l’intervallo l’Atletico Cenaia non accenna ad arrestare la sua spinta. Da calcio d’angolo Bruzzone sfiora di testa una pericolosa palla che lambisce il secondo palo prima di uscire. Il Castelfiorentino prova a reagire, ma la difesa del Cenaia è molto ordinata e le occasioni da rete dei locali sono praticamente inesistenti. Una dimostrazione di qualità da parte di Signorini e compagni, con più meriti del Cenaia che demeriti degli avversari per il parziale finale.


Poggibonsi-Cuoiopelli 0-0

Poggibonsi: Di Iorio, Batoni (62’ Ciolli), Balestra, Galbiati, Saitta, Ticci, Caponi, De Pasquale, Valori, Cicali, Fontani (80’ Colibazzi). A disp. Lampignano, Antonaccio, Colibazzi, Cocciolo, Ciolli, Panerai, Annunziata. All. Bifini.
Cuoiopelli: Morini, Rossi, Battistoni (85’ Giani), Mancini, Botrini, Scaramelli, Niccolai, Caciagli, Andreotti (70’ Guidi), Bencini (71’ Morelli), Pirone. A disp. Licciardi, Alaura, Ceceri, Donati, Morelli, Giani, Guidi. All. Cipolli.
Arbitro: Costa di Novara. Assistenti: Vannini e Bianchi di Pistoia.
Note: Ammoniti: 10’ Andreotti, 30’ Batoni, 35’ Valori, 44’ Saitta, 92’ Giani. Espulso: 85’ Valori (P doppia ammonizione), Angoli: 4 – 8. Recupero 1° tempo 2’, 2° tempo 5’.
Ennesimo esame superato per la Cuoio di Andrea Cipolli che esce imbattuta dallo Stefano Lotti di Poggibonsi. Prima frazione in cui l’ago della bilancia pende dalla parte conciaria, è vero che Morini è attento quando è chiamato in causa ma il suo collega Di Iorio diventa fondamentale. Andreotti e Pirone falliscono le palle gol per portare in vantaggio i rossoblu, Di Iorio è decisivo su Scaramelli e sulla punizione di Bencini che buca la barriera giallorossa ma che trova il portiere di casa re attivissimo nell’intervento. Il secondo tempo non è sui livelli della prima frazione con il trascorrere dei minuti prevale la massima attenzione nel non commettere il minimo errore che potrebbe rivelarsi decisivo. Equilibrio che non muta neppure nello scorcio finale dopo che il signor Costa della sezione di Novara manda anzitempo negli spogliatoio Valori reo di due gialli per simulazione. Stati d’animo contrastanti nel clan della Cuoio, prevale la soddisfazione per il modo in cui è stata interpretata la gara ma affiora anche il rammarico per il primo tempo che chiedeva un esito differente.


Pontebuggianese-S.Gimignano 1-3*

Pontebuggianese: Baldasseroni, Perillo, Crusca, Marcon, Del Sorbo, Pinochi, Baronti, Meucci, Sabatini, Chiaramonti, Paolicchi. A disp.: Disperati, Bargellini, Aperuta, Macera, Ettajani, Haytoumi, Pagni. All.: Scintu
San Gimignano: Chiarugi, Donati, Ciardini, Paparelli, Borri, Settepassi, Camilli, Cicali, Paci, Cubillos, Giuggioli. A disp.: Micheli, Vannetti, Calamassi, Taglialavere, Bruni, Rustioni, Dinelli. All.: Ercolino
Reti: 13′pt Cubillos, 29′pt Rustioni, 30′st Paci, 32′st Del Sorbo


S.Marco Avenza-Gambassi 2-0*

San Marco Avenza: Agnesini, Pinelli, Manzo, Magni, Togneri, Raffaeta, Manfredi, Dughetti, Doretti, Benedetti, Gabrielli. A disp.: Blandi, Maestrelli, Da Pozzo, Boccardi, D Adamo, Mazzucchelli, Martinelli. All.: Turi
Gambassi: Mandorlini, Lotti, Posarelli, Recchi, Mori, Matteini, Gjyli, Mitra, Lumachi, Kodraziu, Boumarouan. A disp.: Nigi, Aruta, Nuraj, Qehajaj, Bagnoli, Cresti, Mazzoni. All.: Martini
Reti: 30′pt Manfredi, 45′st Martinelli

Fonte: www.dilettantitoscana.it

 

Pubblicato il 29 ottobre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su