Castelfiorentino, 36enne del posto arresto per coltivazione di droga

Ieri notte (giovedì 28 aprile) a Castelfiorentino i carabinieri della Compagnia di Empoli hanno arrestato in flagranza un 36enne del paese valdelsano per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il caso è analogo a quello di Casole d'Elsa

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Ieri notte (giovedì 28 aprile) a Castelfiorentino i carabinieri della Compagnia di Empoli hanno arrestato in flagranza un 36enne del paese valdelsano per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il caso è analogo a quello di Casole d'Elsa

Durante un controllo alla circolazione stradale i militari hanno fermato l'autovettura condotta da M.C. che, fin dalle prime battute, è apparso molto nervoso insospettendo i carabinieri che hanno quindi deciso di perquisire il soggetto. L'uomo è stato trovato in possesso di pochi grammi di marijuana, così i militari hanno esteso la perquisizione presso il domicilio del fermato. 

In una stanza sono stati rinvenuti complessivi 120 grammi di marijuana e 23 grammi di hashish. Ma la scoperta più sorprendente è stato il contenuto di un normale armadio destinato a vera e propria serra per la coltivazione di marijuana. 

Infatti, in una parte del mobile vi era un complesso dispositivo composto da luci a led, aspiratore, misuratore di temperatura e quant'altro per mantenere il clima adatto alla coltivazione dello stupefacente: al di sotto del dispositivo sono stati rinvenuti 9 vasi in cui erano coltivate altrettante piante di marijuana. Tutto lo stupefacente e l'attrezzatura sono stati sequestrati e l'uomo è stato quindi arrestato e condotto presso il carcere di Sollicciano a disposizione dell'A.G. di Firenze.

Pubblicato il 29 aprile 2016

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su