Castelfiorentino, nell'ex carcere tanto teatro e...un'ora d'aria

La rassegna contempla 4 spettacoli, con inizio alle 21.30 e replica alle 22.30, e sarà allietata ogni sera da un piccolo mercato di artigianato locale

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Caldo torrido? Arriva “L’Ora d’aria” per fuggire dalla calura estiva. Questo il titolo della rassegna di piccolo teatro che prenderà il via giovedì 10 agosto nel centro storico alto di Castelfiorentino (FI), nel cortile dove un tempo i detenuti del Carcere Mandamentale respiravano – appunto - la quotidiana “ora d’aria” all’aperto. L’ingresso agli spettacoli (via Tilli 8) è libero ma è gradita un’offerta. Si consiglia la prenotazione (Diego 335.440496, Fabio 347.8167527)

Organizzata dall’associazione “TeatroCastello” in collaborazione con l’associazione "All’Ombra di Membrino" e il patrocinio del Comune di Castelfiorentino, la rassegna contempla 4 spettacoli, con inizio alle 21.30 e replica alle 22.30, e sarà allietata ogni sera da un piccolo mercato di artigianato locale.

Il primo spettacolo (giovedì 10 agosto) si svolgerà al termine della Fiera di San Lorenzo, che si tiene in Piazza Gramsci (ore 9.00-20.00), e propone “Il Signor P.”, una serie di letture, improvvisazioni e interpretazioni tratte dai racconti di Paolo Puccini, a cura della Compagnia “Cerchio di Gesso”.

Giovedì 17 agosto sarà la volta del Gat di Castelnuovo d’Elsa con “La proposta decente”, un nuovo modo di fare teatro, riadattamento in chiave comica della “signora delle camelie”. Mercoledì 23 agosto sarà protagonista la storia con “Un partigiano allo specchio”, di Alessio Lami (Gambassi Terme), il quale darà vita a una recitazione in dialetto toscano di un passato mai troppo remoto. Conclusione mercoledì 30 agosto con la compagnia “Passi di Luce” che porterà sulla scena “Membrino il tamburino”, opera musicale in rima, la storia di Membrino recitata e cantata in bruscello.

«“L’Ora d’Aria” – sottolinea il Vicesindaco con delega alla Cultura, Claudia Centi – fu ideata da Paolo Puccini, attore e regista teatrale scomparso prematuramente tre anni fa. Il primo spettacolo, non a caso, trae spunto dalla sua figura e dalle sue opere, che hanno ricevuto riconoscimenti significativi a livello nazionale. Colgo l’occasione per ringraziare TeatroCastello, che coordina questa rassegna estiva, e Fabio Marini, che con la sua linea di illustrazioni The Hugo Show ha realizzato la promozione».

La rassegna “L’Ora d’Aria” è stata resa possibile grazie al contributo di alcuni sponsor: Il Tirillò, parrucchiere Berta, Techno Video hi fi. Come si ricorderà, il carcere mandamentale di Castelfiorentino è rimasto in funzione fino ad una cinquantina di anni fa, ed era utilizzato per reati minori. Vi furono reclusi per lo più antifascisti durante il “Ventennio” e dimostranti durante gli scioperi degli anni Cinquanta. Le stanze che un ospitavano i detenuti e l’appartamento della guardia carceraria sono state oggi completamente ristrutturate per accogliere i locali del Centro per l’Impiego.

Pubblicato il 8 agosto 2017 (modifica il 8 agosto 2017 | 14:29 )

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su