Ciclismo: lo sport ideale per coniugare attività fisica e voglia di vedere

Il ciclismo è uno sport totale, perché non manca di soddisfare lo spirito così come il fisico. Soprattutto per gli abitanti di quelle zone d’Italia, come la Valdelsa, ricche di scorci e di panorami entusiasmanti. Questo perché andare in bicicletta è anche un modo per scoprire ciò che ci circonda. Pedalando, è possibile viaggiare e conoscere tutto ciò che prima poteva passare inosservato ai nostri occhi

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Tutti ci dicono che fare sport è necessario per mantenerci in salute. Ma nessuno ci spiega approfonditamente quale sport dovremmo preferire. Questo perché, di fatto, non è possibile farlo: i gusti cambiano in base alle persone, così come le attitudini fisiche e le preferenze. C’è ad esempio chi preferisce quelli di squadra, perché creano spirito di gruppo e fanno conoscere persone. E poi c’è chi preferisce darci dentro con l’attività aerobica, per raggiungere obiettivi sempre più performanti. Infine, c’è chi vorrebbe semplicemente staccare la spina, sfogarsi e godersi il panorama: per chi vive in zone meravigliose come la Valdelsa, c’è una soluzione definitiva. Ovvero il ciclismo: uno degli sport più salutari e divertenti in assoluto.

Godersi la Valdelsa con una nuova vita da ciclista

Il ciclismo è uno sport totale, perché non manca di soddisfare lo spirito così come il fisico. Soprattutto per gli abitanti di quelle zone d’Italia, come la Valdelsa, ricche di scorci e di panorami entusiasmanti. Questo perché andare in bicicletta è anche un modo per scoprire ciò che ci circonda. Pedalando, è possibile viaggiare e conoscere tutto ciò che prima poteva passare inosservato ai nostri occhi.

Ma il cuore ne trae vantaggio non solo da un punto di vista metaforico: il ciclismo, infatti, porta tantissimi benefici al nostro corpo. Intanto diminuisce la pressione sanguigna e dunque fa bene al muscolo cardiaco, e non solo: fortifica e allena in sincrono tutti i muscoli del corpo, braccia comprese. Inoltre, la bicicletta non carica sulle articolazioni: al contrario della corsa, protegge tendini e legamenti, soprattutto di ginocchia e caviglie. Infine, non costa tanto: su siti web come Kijiji è possibile reperire tutto l’equipaggiamento necessario con una spesa contenuta. In questo modo anche nel caso che scopriate che non è lo sport per voi, non dovrete rimpiangere una ingente perdita di soldi. Ma cosa serve nello specifico per praticare questo sport?

Ciclismo: quale equipaggiamento serve?

Nonostante molti lo pratichino senza particolari equipaggiamenti, questo non è il modo migliore per fare ciclismo in sicurezza. Ciò che serve è innanzitutto l’attrezzatura per proteggervi: il caschetto (obbligatorio per legge) ma anche le luci di segnalazione e lo specchietto retrovisore. L’abbigliamento, poi, dev’essere tecnico: per favorire l’aerodinamicità, ma anche per proteggere dalle condizioni atmosferiche e da eventuali cadute.

Anche le borse possono rivelarsi molto utili: vi consentono di portarvi dietro molte cose, anche se richiedono un bilanciamento del carico fronte/retro. Un aspetto molto importante per garantire la stabilità della bici, soprattutto in curva. Altre attrezzature necessarie? La pompa per le ruote, il giubbotto catarifrangente per le notturne, ed un catenaccio per la sicurezza. O in alternativa un antifurto digitale collegato allo smartphone. Infine, non scordatevi di portare sempre con voi due kit: quello per le riparazioni, e ovviamente quello per il pronto soccorso. Anche una bella bottiglia d’acqua non dovrebbe mai mancare: indispensabile per ripristinare i liquidi persi col sudore.

Pubblicato il 21 settembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su