Colle, si spaccia per Ufficiale della Polizia Giudiziaria per vedere gratis la partita

Domenica scorsa R.W., di anni 67, è giunto a Colle Val d’Elsa con l’intenzione di vedere la partita che i biancorossi disputavano contro la propria squadra del cuore, l’Aquila 1902 Montevarchi, ma non come tutti pagando il biglietto, bensì gratis. In effetti l’uomo, con un tesserino delle Agenzia delle Dogane riportante la scritta Ufficiale di Polizia Giudiziaria, era riuscito, mostrandolo all'addetto al controllo dei biglietti, a varcare l’ingresso dello stadio di Colle. Se non fosse stato per un carabiniere di servizio di ordine pubblico che, incuriosito, ha fermato l’uomo chiedendogli di mostrare nuovamente il proprio tesserino

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Domenica scorsa R.W., di anni 67, è giunto a Colle Val d’Elsa con l’intenzione di vedere la partita che i biancorossi disputavano contro la propria squadra del cuore, l’Aquila 1902 Montevarchi, ma non come tutti pagando il biglietto, bensì gratis. In effetti l’uomo, con un tesserino delle Agenzia delle Dogane riportante la scritta Ufficiale di Polizia Giudiziaria, era riuscito, mostrandolo all’addetto al controllo dei biglietti, a varcare l’ingresso dello stadio di Colle. Se non fosse stato per un carabiniere di servizio di ordine pubblico che, incuriosito, ha fermato l’uomo chiedendogli di mostrare nuovamente il proprio tesserino.

Anche ai militari R.W. si qualificava come Ufficiale di Polizia Giudiziaria, ma dopo alcune domande di chiarimento e l’insistenza dei Carabinieri, l’uomo ammetteva di voler entrare gratis a vedere la partita e di essere un pensionato delle Agenzie delle Dogane da oltre 5 anni.

Naturalmente il documento gli è stato sequestrato e l’uomo è stato denunciato per false dichiarazioni e usurpazione dai Carabinieri della Stazione di Colle Val d’Elsa alla Procura della Repubblica di Siena

Pubblicato il 25 ottobre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su