Comparse cercasi per il Presepe Vivente di Casole d’Elsa

Un viaggio nel tempo in cui tutto, dagli edifici ai personaggi, si trasforma. L'anfiteatro, silenziosa cornice che d'estate ospita spettacoli e concerti, diventa il Castello di Erode, dove avviene la tratta degli schiavi. La Contrada delle Pievalle presta la sua piazza al mercato, con tanto di banchetti e guardie romane. Quelli che normalmente sono garage, cantine o scantinati di privati diventano piccole botteghe, i luoghi in cui si fila la lana o si colorano i tessuti e così via

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Un viaggio nel tempo in cui tutto, dagli edifici ai personaggi, si trasforma. L'anfiteatro, silenziosa cornice che d'estate ospita spettacoli e concerti, diventa il Castello di Erode, dove avviene la tratta degli schiavi. La Contrada delle Pievalle presta la sua piazza al mercato, con tanto di banchetti e guardie romane. Quelli che normalmente sono garage, cantine o scantinati di privati diventano piccole botteghe, i luoghi in cui si fila la lana o si colorano i tessuti e così via.

Sta per tornare a Casole d'Elsa il magico incanto del Presepe Vivente. Sono aperte le iscrizioni per colore che intendono partecipare come figuranti (più di 260 nell’ultima edizione di due anni fa). Le rappresentazioni si svolgeranno dalle ore 14.00 alle 19.00 nei giorni: martedì 26 e sabato 30 dicembre, lunedì 1, sabato 6 e domenica 7 gennaio 2018. Gli interessati possono iscriversi o chiedere informazioni telefonando ai numeri 349 7567792, 392 2717813, 339 8943123, o inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica praesepium.casole@gmail.com.

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 30 novembre 2017.

Pubblicato il 3 novembre 2017 (modifica il 4 novembre 2017 | 15:00 )

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su