Comune di Poggibonsi, Bilancio consolidato e partecipato. Ok del Consiglio

Il principale risultato che emerge dal Bilancio è la rilevazione di una differenza di consolidamento di quasi 610mila euro, che rappresenta di fatto una crescita del patrimonio e che è stata imputata nel bilancio consolidato come "riserva di consolidamento". Una differenza riconducibile al fatto che nello stato patrimoniale della capogruppo le immobilizzazioni finanziarie sono state valutate secondo il criterio del costo e non secondo il criterio del patrimonio netto

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Approvati il Bilancio consolidato e la ricognizione delle società partecipate. Entrambi gli argomenti sono stati discussi nel Consiglio Comunale del 29 settembre. «Atti che discendono - dice l'assessore al Bilancio Susanna Salvadori che ha illustrato le delibere - da precisi obblighi di legge e sono stati approfonditi nell'apposita commissione». Il bilancio consolidato, il primo redatto, è relativo all'esercizio 2016. L'obiettivo che si propone la normativa in merito, nel contesto di crescente esternalizzazione dei servizi pubblici, è quello di garantire il rispetto dei principi di trasparenza e di responsabilità a cui l'intera amministrazione pubblica deve tendere. Rappresenta il bilancio di un gruppo, composto da più realtà con distinte personalità giuridiche, in termini di situazione patrimoniale, finanziaria e di risultato economico. 

Il gruppo "Amministrazione pubblica di Poggibonsi" è composto dalla capogruppo Comune di Poggibonsi con Siena Casa Spa, FTSA, Fondazione Elsa, Consorzio Terrecablate. Il principale risultato che emerge dal Bilancio è la rilevazione di una differenza di consolidamento di quasi 610mila euro, che rappresenta di fatto una crescita del patrimonio e che è stata imputata nel bilancio consolidato come "riserva di consolidamento". Una differenza riconducibile al fatto che nello stato patrimoniale della capogruppo le immobilizzazioni finanziarie sono state valutate secondo il criterio del costo e non secondo il criterio del patrimonio netto. Il Bilancio consolidato è stato approvato con il voto positivo del Partito Democratico e con il voto contrario di Insieme Poggibonsi e Poggibonsi 5 Stelle.

Stessa votazione anche per a ricognizione delle società partecipate che ha portato a confermare le partecipazioni in essere del Comune con l'indicazione di alcuni percorsi di adeguamento. «Parliamo di società sane la cui attività ha ricadute significative sul territorio in termini di servizi, di opportunità e anche di progettualità», precisa il sindaco David Bussagli. Per tre di queste società, Microcredito, Terre di Siena Lab e Centro Sperimentale del Mobile, deve essere intrapreso un percorso di revisione, già indicato in delibera, in aderenza a quanto previsto. «Fra un anno - dice Salvadori - torneremo, come tutti gli altri Enti, a fare la ricognizione delle partecipate e ad aggiornare lo stato dell'arte».

Unanimità del Consiglio per la delibera legata all'avviso pubblico del Ministero per il potenziamento dei centri antiviolenza. «Un passaggio necessario - dice Salvadori - per poter implementare l'impegno che questo territorio porta avanti da tanti anni».

Pubblicato il 5 ottobre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su