Denunciati tre empolesi per furto aggravato e procurato allarme

I Carabinieri della Compagnia di Empoli hanno denunciato in stato di libertà C.C., empolese di 67 anni, per procurato allarme. Ieri sera, intorno alle 21, ha contattato il 112 segnalando che si trovava all'esterno della propria abitazione e che non riusciva ad accedere in quanto la porta era chiusa dall'interno. Nel mentre ha aggiunto che era molto preoccupato poiché la moglie aveva precedentemente manifestato intenti suicidi e temeva per la sua incolumità. I carabinieri sono quindi andati immediatamente sul posto allertando i VV.FF., per accedere all'abitazione, e personale medico per eventuali cure

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

I Carabinieri della Compagnia di Empoli hanno denunciato in stato di libertà C.C., empolese di 67 anni, per procurato allarme. Ieri sera, intorno alle 21, ha contattato il 112 segnalando che si trovava all’esterno della propria abitazione e che non riusciva ad accedere in quanto la porta era chiusa dall’interno. Nel mentre ha aggiunto che era molto preoccupato poiché la moglie aveva precedentemente manifestato intenti suicidi e temeva per la sua incolumità. I carabinieri sono quindi andati immediatamente sul posto allertando i VV.FF., per accedere all’abitazione,  e personale medico per eventuali cure.
Appena arrivati sul posto, dopo aver suonato svariate volte il campanello, i VV.FF. hanno iniziato a forzare la porta per accedere all’abitazione sotto la supervisione del marito. In quel momento la donna, svegliata dal frastuono, ha aperto la porta di casa ed è rimasta molto sorpresa di quanto stesse accadendo. Alla vista del marito ha poi capito che cosa fosse successo e, molto indispettita, ha raccontato che era stata lei, a seguito di una discussione, a cacciarlo di casa per poi mettersi a riposare. Il marito quindi, consapevole della situazione, aveva allertato le forze di polizia col solo scopo di poter tornare nell’abitazione. Per tale motivo, quindi, verrà denunciato per procurato allarme presso l’Autorità.

I Carabinieri della Stazione di Empoli hanno denunciato in stato di libertà H.E.A. e H.E.Z., entrambi 19enni marocchini provenienti dal pisano, per furto aggravato. I due, la sera del 2 novembre, erano stati controllati ed uno di essi denunciato, per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere, da personale dell’Aliquota Radiomobile. I militari della Stazione di Empoli, a seguito di una denuncia di furto avvenuto presso l’H24 di via Lavagnini, hanno visionato le immagini scoprendo che gli stessi due soggetti, prima di essere controllati dai colleghi, avevano rubato gli arnesi da scasso presso l’H24 e li avevano immediatamente utilizzati per forzare le macchinette e rubare generi alimentari. I due quindi, oltre alla denuncia dell’altro giorno, passeranno guai anche per il furto degli stessi oggetti

Pubblicato il 7 novembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su