Diritto allo studio medie e superiori, in Toscana soddisfatte tutte le richieste

Buone notizie dal fronte del diritto allo studio scolastico. Tutte le famiglie che hanno fatto domanda e che, risultando idonee, sono entrate in graduatoria per il contributo previsto dal "Pacchetto scuola 2016-2017", potranno presto incassarlo

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Buone notizie dal fronte del diritto allo studio scolastico. Tutte le famiglie che hanno fatto domanda e che, risultando idonee, sono entrate in graduatoria per il contributo previsto dal "Pacchetto scuola 2016-2017", potranno presto incassarlo.

Oltre a raggiungere tutti gli idonei, il contributo della Regione arriverà in tempi più rapidi: le famiglie degli alunni che frequentano le scuole secondarie (inferiori e superiori) stanno in alcuni casi già ricevendo e, in altri casi, si vedranno liquidare il sussidio a partire dalle prossime settimane.
La Regione ha mantenuto l'impegno di concludere la procedura entro dicembre 2016, per poi passare la mano ai Comuni ai quali spetta ora di completare le operazioni per il pagamento. In ogni caso, per la prima volta, il pagamento potrà avvenire nella prima parte dell'anno scolastico in corso, traguardo non da poco visto che, in passato, a causa di un iter lungo e complesso, non avveniva prima della primavera/estate dell'anno successivo.

"Abbiamo mantenuto la promessa di anticipare di diversi mesi l'assegnazione del bonus - spiega l'assessore all'istruzione formazione e lavoro Cristina Grieco-. Il risultato è importante e ringrazio gli uffici competenti per il grande lavoro di semplificazione e cambio della procedura. Siamo consapevoli che l'anticipo dei tempi per le famiglie in difficoltà quali quelle cui la misura è rivolta, può fare davvero la differenza. Ma la velocizzazione - prosegue - non è l'unico risultato del nostro lavoro. Oltre ad aver dato risposta al fabbisogno espresso dal territorio, con il pacchetto scuola 2016-2017 abbiamo infatti omogeneizzato importi e criteri di assegnazione su scala regionale, introducendo, fra l'altro, un bando unico e un'unica soglia Isee, eliminando così disparità di trattamento".

Il pacchetto scuola prevede l'erogazione di somme per il diritto allo studio (acquisto di libri scolastici, ma anche altre spese scolastiche
quali quelle di cartoleria, attrezzatura e trasporto per gli studenti pendolari), per alunni che frequentano scuole medie e superiori di famiglie con reddito Isee fino a 15 mila euro.
Gli alunni beneficiari del sussidio per l'anno 2016-17 sono in tutto 20.059, per un fabbisogno complessivo di 3 milioni e 884 mila euro (al netto della Provincia di Livorno che sta provvedendo in questi giorni ad elaborare i dati).

Il numero dei beneficiari è più elevato per quanto riguarda la scuola media inferiore, con oltre 10 mila utenti, a fronte di circa 9 mila 500 delle superiori.
A partire dall'anno scolastico 2016-2017 è stato inoltre deciso di concentrarsi sulle scuole secondarie, dove il costo degli studi per le famiglie è molto più elevato, eliminando le primarie dove i libri di testo sono gratuiti.

Buone notizie anche per le famiglie che erano ancora in attesa per l'a.s. 2015/2016; grazie alla destinazione di risorse aggiuntive (uno stanziamento di oltre 2 milioni di euro) è stato possibile scorrere la graduatoria, andando a soddisfare migliaia di domande che lo scorso anno erano rimaste inevase.

Pubblicato il 31 gennaio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su