Domenica l'inaugurazione del Parco della Pieve con una grande festa.. degli aquiloni

Il nuovo Parco della Pieve, luogo simbolo di Castelfiorentino e depositario delle sue radici millenarie, è finalmente una realtà. Domenica 22 ottobre 2017 (ore 16.00) è infatti prevista l'inaugurazione ufficiale con una grande festa, a sottolineare il sentimento di soddisfazione dell'intera comunità castellana per la realizzazione di quest'opera imponente, che è stata accompagnata dalla definitiva messa in sicurezza dell'antica cinta muraria attraverso una rete di interventi di ingegneria naturalistica.

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Il nuovo Parco della Pieve, luogo simbolo di Castelfiorentino e depositario delle sue radici millenarie, è finalmente una realtà. Domenica 22 ottobre 2017 (ore 16.00) è infatti prevista l'inaugurazione ufficiale con una grande festa, a sottolineare il sentimento di soddisfazione dell'intera comunità castellana per la realizzazione di quest'opera imponente, che è stata accompagnata dalla definitiva messa in sicurezza dell'antica cinta muraria attraverso una rete di interventi di ingegneria naturalistica.

Il Parco della Pieve coincide infatti con l'area collinare da dove ebbe origine il primo nucleo insediativo di Castelfiorentino, e riveste pertanto non solo un valore ambientale ma anche e soprattutto storico: un luogo strettamente connaturato alla sua identità, dunque, essenziale per cogliere l'evoluzione e lo sviluppo urbanistico del Comune nel corso dei secoli.

Finanziato quasi interamente dall'Ente Cassa di Risparmio di Firenze e dalla Regione Toscana, l'intervento ha portato alla creazione di nuovi percorsi pedonali, aree di sosta e terrazze naturali panoramiche, spazi verdi pienamente godibili, da utilizzare in modo versatile, anche in occasione di particolari eventi all'aperto. Sono anche previsti nel prossimo futuro nuovi lavori, che completeranno l'intervento di riqualificazione e regimazione idraulica dell'intera area circostante.

Il ritrovo per l'inaugurazione è fissato alle ore 16.00 in via Attavanti. Al taglio del nastro interverranno, oltre al Sindaco, Alessio Falorni, il consigliere regionale Enrico Sostegni, un rappresentante dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze, e infine Don Alessandro, proposto di Santa Verdiana. Durante la cerimonia inaugurale è prevista la scopertura di due targhe, rispettivamente dedicate all'Ente Cassa di Risparmio di Firenze e alla Regione Toscana che hanno finanziato i lavori.

La festa entrerà quindi nel vivo con un'esibizione musicale della bandina junior della Scuola di Musica e alcuni laboratori per i bambini (a cura di Cetra), che potranno dilettarsi nella costruzione di Aquiloni, Mongolfiere o… Lanterne: tutto dipenderà dalla forza del vento. A seguire, è prevista una passeggiata organizzata dalla Pro Loco alla scoperta di luoghi, personaggi, aneddoti e curiosità della storia di Castelfiorentino, disseminate nella parte alta del paese. Alla festa parteciperà anche il Gruppo Fotografico Giglio Rosso per documentare l'intera serata.

"Siamo doppiamente felici - sottolinea il Sindaco, Alessio Falorni - perché abbiamo raggiunto un grande risultato, un traguardo storico che la comunità attendeva da anni e per il quale ringrazio l'Ente Cassa di Risparmio di Firenze e la Regione Toscana per aver reso possibile la realizzazione di questo sogno, che costituiva un punto qualificante del mio programma di mandato. Posso inoltre anticipare che è di pochi giorni fa il parere favorevole della Sovrintendenza all'intitolazione del Parco al nostro amato Silvano Piovanelli, che - se non sorgeranno difficoltà - potremo rendere ufficiale nelle prossime settimane."

Pubblicato il 16 ottobre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su