Empoli, blitz dei carabinieri in località Le Vedute. Arrestato 30enne per spaccio

I carabinieri della Compagnia di Empoli hanno arrestato M. J., marocchino di 30 anni, in Italia senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Durante il servizio di ieri, svolto nel comune di Fucecchio, mentre i carabinieri in uniforme effettuavano posti di blocco (circa 100 i controllati), i militari in abiti civili si sono appostati nei boschi delle frazioni per monitorare le zone di spaccio di stupefacenti

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

I carabinieri della Compagnia di Empoli hanno arrestato M. J., marocchino di 30 anni, in Italia senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Durante il servizio di ieri,  svolto nel comune di Fucecchio, mentre i carabinieri in uniforme effettuavano posti di blocco (circa 100 i controllati), i militari in abiti civili si sono appostati nei boschi delle frazioni per monitorare le zone di spaccio di stupefacenti.

Particolare movimento è stato notato in località Le Vedute, a poche centinaia di metri dalle abitazioni. Lì i carabinieri si sono appostati e hanno atteso un cliente. Alle 17.30 circa un’auto si è fermata a bordo strada, un ragazzo è sceso e ha fischiato. Dalle frasche è uscito un giovane nordafricano, molto guardingo, con lo stupefacente in mano, pronto per essere consegnato. Forse un rumore ha catturato l’attenzione dello spacciatore che, senza consegnare lo stupefacente, è tornato velocemente indietro.

In quel momento è scattato il blitz dei carabinieri. Il marocchino ha dato l’allarme agli altri spacciatori, due o tre, che hanno cominciato a correre da tutte le parti tuffandosi nella fitta boscaglia senza preoccuparsi di rovi, fossi e sterpaglie. Quello che aveva la droga in mano se ne è disfatto prima di lanciarsi nella macchia. Durante la corsa aveva anche perso scarpe, sigarette e vari effetti personali.

Alcuni militari hanno quindi recuperato lo stupefacente, circa 150 grammi di hashish, e gli altri si sono appostati nel luogo dove il fuggitivo aveva fatto perdere le proprie tracce. Pochi minuti per percepire un rumore e capire esattamente la posizione dell’uomo. Quindi il nuovo blitz nel bosco e, dopo un rapido rastrellamento, lo spacciatore è stato trovato sdraiato sotto i cespugli. L’arrestato è stato quindi trattenuto presso le camere in attesa del giudizio direttissimo che si terrà questa mattina a Firenze.

Pubblicato il 18 marzo 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su