Empoli, in pensione la storica bibliotecaria Tamara Tinti

Tamara ha svolto con passione il lavoro di bibliotecaria collaborando sempre con entusiasmo con i vari direttori che negli anni si sono succeduti e con i cambiamenti, anche strutturali, che la Fucini ha subìto in questi ultimi anni. Generazioni di empolesi l’hanno incontrata e a lei si sono rivolti per leggere migliaia di libri, possiamo dire che la crescita culturale della città sia in qualche modo passata anche tra le sue mani. I colleghi la ricordano sempre con grande affetto e la aspettano in biblioteca per qualche lettura di piacere

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Un’altra storica dipendente del Comune di Empoli ha raggiunto il meritata periodo di "riposo". E’ Tamara Tinti, dal 28 ottobre scorso è andata in pensione dopo molti anni di onorato servizio nella biblioteca comunale “Renato Fucini”. Tamara ha iniziato a lavorare in biblioteca nel 1982. In tutti questi anni si è contraddistinta per professionalità e cortesia. Amata non solo dai numerosi utenti, a cui dedicava tutte le attenzioni nelle ricerche bibliografiche, ma anche dai tanti colleghi del Comune.

Tamara ha svolto con passione il lavoro di bibliotecaria collaborando sempre con entusiasmo con  i vari direttori che negli anni si sono succeduti e con i cambiamenti, anche strutturali, che la Fucini ha subìto in questi ultimi anni.
Generazioni di empolesi l’hanno incontrata e a lei si sono rivolti per leggere migliaia di libri, possiamo dire che la crescita culturale della città sia in qualche modo passata anche tra le sue mani. I colleghi la ricordano sempre con grande affetto e la aspettano in biblioteca per qualche lettura di piacere.

Pubblicato il 9 novembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su