I richiedenti asilo diventano attori. A Empoli in scena Quattro uomini in barca

La performance è il risultato della prima tappa del percorso incentrato sull'urgenza di raccontare il viaggio fino in Italia. Si tratta di un incontro tra chi fa teatro e attraverso questa lente vede il mondo e chi il teatro non lo ha mai fatto

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Alcuni richiedenti asilo ospiti del centro di accoglienza straordinaria di Martignana (Empoli), gestito da Consorzio CO&SO Empoli, hanno frequentato un laboratorio teatrale, condotto da Diletta Landi e Diego Conforti. Martedì 18 luglio alle 21.30 al Minimal Teatro di Empoli ci sarà il saggio finale di questo laboratorio. Il titolo dello spettacolo è "Quattro uomini in barca" progetto drammaturgico e regia sono di Vania Pucci, che sarà anche in scena con Diletta Landi, Diego Conforti e i richiedenti asilo.

La performance è il risultato della prima tappa del percorso incentrato sull'urgenza di raccontare il viaggio fino in Italia. Si tratta di un incontro tra chi fa teatro e attraverso questa lente vede il mondo e chi il teatro non lo ha mai fatto, ma comprende che può servire per parlare agli altri. Si tratta di una prima tappa di un percorso teatrale che riprenderà a settembre e che culminerà con la presentazione di uno spettacolo a dicembre 2017.

Ingresso gratuito.

Per informazioni: 
Giallo Mare Minimal Teatro 0571 81629
info@giallomare.it

Pubblicato il 17 luglio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su