La storia della papessa Giovanna apre il 9 giugno il cartellone estivo di Poggibonsi

Con la storia di Papa Giovanni VIII e la leggenda della Papessa Giovanna si apre il cartellone estivo di Poggibonsi. Sarà infatti l'anteprima dello studio di spettacolo “Giovanni VIII” prodotto da Arca Azzurra Teatro e dalla Fondazione Elsa ad aprire il 9 giugno la rassegna “Piazze d'armi e di città” della città valdelsana

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Con la storia di Papa Giovanni VIII e la leggenda della Papessa Giovanna si apre il cartellone estivo di Poggibonsi. Sarà infatti l'anteprima dello studio di spettacolo “Giovanni VIII” prodotto da Arca Azzurra Teatro e dalla Fondazione Elsa ad aprire il 9 giugno la rassegna “Piazze d'armi e di città” della città valdelsana.

L'anteprima assoluta dello spettacolo scritto e diretto da Lucia Socci è un evento speciale prodotto proprio per l'edizione 2017 del cartellone estivo e sarà allestita nel villaggio altomedievale dell'Archedromo ricostruito filologicamente sui resti di Poggio Imperiale nel parco archeologico della fortezza di Poggionsi.

«Ho una autentica passione per i ritratti – spiega Lucia Socci di Arca Azzurra Teatro -. Ritratti di persone che attraverso le loro scelte di vita hanno affermato la propria eroicità. La figura che mi è venuta incontro in questo tempo è quella della papessa Giovanna». 

Siamo nell' 857 e il popolo si raccomanda a Giovanni VIII che ha imparato ad amare nei suoi due anni di pontificato. Mentre guida la processione da San Pietro alla residenza Laterana, improvvisamente il Santo Padre si accascia al suolo. Il papa è una donna colta dalle doglie del parto e poco dopo partorisce. La folla inferocita porta la donna e il bambino fuori dalle mura e li uccide entrambi lapidandoli. In altre versioni la papessa sarebbe morta subito dopo il parto oppure, una volta scoperta, rinchiusa in un convento.

«Per molti si tratta di una leggenda – continua Lucia Socci - Sta di fatto che è un materiale che ha incuriosito molti studiosi,  saggisti,  romanzieri a partire da Giovanni Boccaccio e anche sceneggiatori e registi. È interessante il materiale, la figura di Giovanna e il contesto storico: il ritratto e lo sfondo. Giovanna è infatti costretta a travestirsi da uomo per poter far fronte alla sua sete di conoscenza».

«Siamo fieri di aprire la stagione con il linguaggio teatrale – interviene l'assessore alla Cultura del comune di Poggibonsi Nicola Berti – si tratta dello studio di uno spettacolo inedito e prodotto sul nostro territorio e che ci vede direttamente coinvolti con l'impegno della Fondazione Elsa e di Archeotipo, è sorprendente infatti che questa storia sia perfettamente coeva con la datazione che abbiamo voluto dare al nostro villaggio ricostruito all'archeodromo della fortezza medicea. Lo spettacolo poi vedrà protagonisti anche gli abitanti del villaggio carolingio ed impegnerà attori del nostro territorio del gruppo Teatro delle Stanze oltre a vedere il coinvolgimento dell'associazione Started».

“Giovanni VIII” è in programma per venerdì 9 giugno alle 19 all'Archeodromo della fortezza medicea di Poggibonsi e vede tra gli interpreti Lucia, Socci (anche autrice e regista) e Dimitri Frosali di Arca Azzurra con Mirko Batoni, Diego Conforti, Giulia Farina, Paola Lazzeri, Riccardo Loli, Sandro Mugnaini, Alessandra Niccolini del Teatro delle Stanze e con la partecipazione degli abitanti del Villaggio carolingio (Teresa Cavallo, Floriano Cavanna, Emma Cavanna, Dario Ceppatelli, Vittorio Fronza, Elia Fronza, Riccardo Guercini, Luca Isabella, Alessandra Nardini, Elisa Petri, Gaetano Salvatore, Federico Salzotti, Elodie Salzotti Marco Valenti, Guido Valenti, Tommaso Valenti). Lo spettacolo è una produzione di Arca Azzurra Teatro/Fondazione E.l.s.a. in collaborazione con Archeotipo e Associazione culturale Started. Costo del biglietto 7 euro (ridotto 5 euro per studenti), informazioni e prevendite: Teatro Politeama, info@fondazioneelsa.it - 0577/983067.

Piazze d'armi e di città è organizzato dal Comune di Poggibonsi con la Fondazione Elsa con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Siena. Il cartellone è realizzato con: associazione Staccia Buratta, associazione Amici di Staggia, Circolo Arci Blue Train Club, associazione Music Pool, associazione culturale Timbre, ViaMaestra e Fondazione Rocca di Staggia e Panurania come main sponsor.

Per informazioni sul cartellone è possibile contattare la Fondazione Elsa – 0577985697 – info@politeama.info o l'ufficio cultura del comune di Poggibonsi – 0577986335 cultura@comune.poggibonsi.si.it.

Pubblicato il 31 maggio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su