Mensa scolastica, si lavora alla scuola Bernabei di Staggia

Non ci sono soltanto modifiche strutturali ma anche laboratori - dice l'assessore alle Politiche Educative Susanna Salvadori -, progetti di educazione alimentare nonché il ripristino di piatti di ceramica e bicchieri di vetro». In tal senso infatti, per eliminare gradualmente l'utilizzo di piatti monouso, si sta procedendo alla realizzazione di zone lavaggio. Inoltre in ogni refettorio sarà installato un sistema di filtraggio acqua

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Migliorie alla scuola Bernabei a Staggia in chiave di servizio mensa scolastica. Sono infatti in corso i lavori per gli impianti e le opere edili per la realizzazione della nuova zona lavaggio nell'ambito del percorso di rinnovamento definito all'interno del capitolato di gara. Percorso che ha preso il via ad inizio anno scolastico e che prende corpo, gradualmente, passando per lavori strutturali e altre migliorie. Complessivamente si tratta di interventi per 264mila euro, tutti a cura di CIR food e realizzati con progettazione concordata con l'Amministrazione.

Nella prima parte dell'anno sono state installate già le nuove lavastoviglie nelle scuole dell'infanzia di Cedda, Bellavista e Peter Pan di Staggia. Per quanto riguarda la zona cottura pasta alla scuola Arcobaleno nel Borgaccio CIR food ha proceduto alla sostituzione della cucina a gas. Già consegnate alla scuola Calamandrei le nuove attrezzature compresa la lavastoviglie mentre proseguono i lavori avviati nel periodo delle festività natalizie presso la cucina comunale di via Risorgimento. In cucina e in dispensa (ampliata) sono state installate tutte le attrezzature previste e quindi frigorifero, tavolo, affettatrice, ma anche cella frigo con scaffali interni. I lavori di realizzazione dei nuovi spogliatoi e bagni per il personale al primo piano sono pressoché conclusi, rimangono da montare le paretine della doccia, le ultime finiture e gli accessori. Rimangono inoltre da definire i progetti per la posa dei pannelli fonoassorbenti e per la realizzazione delle zone lavaggio nelle scuole Marmocchi e Pieraccini mentre alla Vittorio Veneto le nuove lavastoviglie saranno presto attive.

«Il tutto nell'ottica di ottimizzare e riqualificare spazi e attrezzature per introdurre altre novità previste nel capitolato - dice l'assessore alle Politiche Educative Susanna Salvadori -. Non ci sono soltanto modifiche strutturali ma anche laboratori, progetti di educazione alimentare nonché il ripristino di piatti di ceramica e bicchieri di vetro». In tal senso infatti, per eliminare gradualmente l'utilizzo di piatti monouso, si sta procedendo alla realizzazione di zone lavaggio. Inoltre in ogni refettorio sarà installato un sistema di filtraggio acqua e la dotazione sarà completata con prodotti di carta e caraffe.

Pubblicato il 31 gennaio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su