Montaione, il Comune diventa socio di Feisct. Pomponi: «Partecipazione importante»

«Ritengo importante - scrive il primo cittadino - la nostra partecipazione diretta a soggetti come Feisct che hanno come finalità la promozione e lo sviluppo socio-economico, culturale e turistico dei territori. In particolare la Federazione promuove gli itinerari turistici nonché il recupero e la valorizzazione paesaggistica e del territorio. Ringrazio in modo particolare la Presidente di Feisct Sabrina Busato con cui ci siamo da subito trovati in sintonia»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Da giovedì 26 gennaio 2017 il Comune di Montaione è socio di Feisct - Feserazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici. La comunicazione ufficiale è arrivata oggi, giovedì 2 febbraio, ed è proprio il sindaco Paolo Pomponi a darne notizia tramite il suo profilo Facebook. 

«Ritengo importante - scrive il primo cittadino - la nostra partecipazione diretta a soggetti come Feisct che hanno come finalità la promozione e lo sviluppo socio-economico, culturale e turistico dei territori.
In particolare la Federazione promuove gli itinerari turistici nonché il recupero e la valorizzazione paesaggistica e del territorio».

«Ringrazio in modo particolare - aggiunge - la Presidente di Feisct Sabrina Busato con cui ci siamo da subito trovati in sintonia e grazie a lei già a marzo Montaione sarà protagonista di una iniziativa di promozione della Via Francigena attraverso il coinvolgimento di escursionisti a cavallo, a piedi e in bici che visiteranno Montaione e la Gerusalemme di San Vivaldo per poi procedere verso sud».

Soddisfazione anche da parte della stessa Feisct, che dichiara: «Sono i luoghi come Montaione che ci consentono di crescere e di condividere esperienze, idee, percorsi e guardare ad un modello di sostenibilità dove ViaFrancigena ed altri itinerari diventano parte integrante dell' identità culturale dei luoghi».

Pubblicato il 2 febbraio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su