Monteriggioni, tentata truffa e furto ai danni di un anziano. Individuati i due responsabili

Offrono apparentemente gratis una cassetta di frutta alle persone, soprattutto più anziane e indifese, e poi al momento in cui la vittima chiede giustamente di pagare gli sottraggono con inganni e raggiri tutti i soldi che posseggono. Non è la prima volta che accadono situazioni simili, per fortuna in questo caso i due ladri sono stati fermati e denunciati alla Procura della Repubblica di Siena, inoltre nei confronti dei due è stato disposto un foglio di via obbligatorio al fine di non permettergli di tornare in zona

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Sono due uomini provenienti dalla provincia di Napoli, V.F. di anni 25 e P.A. di anni 32 entrambi pregiudicati, i due uomini che ieri sono stati fermati dai Carabinieri della Stazione di Monteriggioni poiché, poco prima, avevano tentato una truffa a un anziano e, successivamente, erano riusciti entrando in casa dell’uomo a derubarlo.

La tecnica di approccio è sempre la stessa, la vendita di frutta ai bordi delle strade.

Offrono apparentemente gratis una cassetta di frutta alle persone, soprattutto più anziane e indifese, e poi al momento in cui la vittima chiede giustamente di pagare gli sottraggono con inganni e raggiri tutti i soldi che posseggono.

In questo caso l’anziano al quale hanno offerto la frutta non avendo con se in portafoglio, ha chiesto ai due individui di seguirlo presso la propria abitazione che distava pochi metri, è li che approfittando di un momento di distrazione i due si sono impossessati di danaro e un altro portafogli che si trovavano appoggiati su un tavolo.

Una volta usciti da casa, l’anziano si è immediatamente accordo del furto, chiamando i Carabinieri di Monteriggioni, i quali hanno approntato subito un posto di brocco riuscendo ad individuare il furgone con il quale si erano allontanati e a fermarli, conducendoli in caserma.

Non è la prima volta che accadono situazioni simili, per fortuna in questo caso i due ladri sono stati fermati e denunciati alla Procura della Repubblica di Siena, inoltre nei confronti dei due è stato disposto un foglio di via obbligatorio al fine di non permettergli di tornare in zona.

Il danaro recuperato è stato riconsegnato dai Carabinieri all’anziano derubato, il quale ha espresso parole di riconoscenza nei confronti dei militari.

Pubblicato il 11 novembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su