Dieci anni di Valdelsa Donna: nuova bobina per il reparto di senologia di Campostaggia

Valdelsa Donna è un'associazione di donne per le donne con il progetto di diffondere la cultura della prevenzione ma soprattutto con l'intento di accompagnare coloro che stanno affrontando un cammino impegnativo in un alternarsi di angoscia e di speranza

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

L'Associazione Valdelsa Donna, che opera sul territorio valdelsano dal 2007, nell'ottica della prevenzione e della diagnosi più approfondita oggi si appresta a festeggiare il decennale dalla sua nascita con un nuovo ambizioso progetto: l'acquisto di una Bobina per la Risonanza Magnetica Mammaria da destinare al reparto di senologia dell'Ospedale di Campostaggia per un esame complementare utile ad individuare anche quei noduli tanto piccoli da sfuggire alle metodiche tradizionali.

Si tratta di un investimento concreto per la comunità intera e per il futuro delle donne valdelsane. Un obiettivo importante per evitare che le donne debbano continuare a spostarsi presso altre Aziende Ospedaliere per avere risposte certe grazie ad accertamenti mirati, tenendo conto dello stato d'animo di chi attende risposte chiare nei tempi più brevi possibili.

Il progetto è stato condiviso con entusiasmo dall'Associazione Via Maestra Centro Commerciale Naturale che anche quest'anno organizzerà l' evento "Cena di Gala in Via Maestra" il cui ricavato sarà destinato a Valdelsa Donna come contributo all'acquisto della bobina. La cena in programma per il 18 luglio si svolgerà come sempre nel cuore del centro storico poggibonsese dove, dopo un aperitivo di benvenuto, gli ospiti saranno accolti lungo Via della Repubblica dove saranno predisposti quaranta tavoli da dieci persone ciascuno.

Anche quest'anno si prevede un sold out visto il successo delle precedenti edizioni con  l'impeccabile servizio di Catering Class Ricevimenti, con il contributo di alcune importanti aziende locali.

Valdelsa Donna è un'associazione di donne per le donne con il progetto di diffondere la cultura della prevenzione ma soprattutto con l'intento di accompagnare coloro che stanno affrontando un cammino impegnativo in un alternarsi di angoscia e di speranza.

Tante le attività che in questi anni hanno fornito un supporto psicologico alle donne grazie a sedute di Reiki, ginnastica riabilitativa, corsi di scrittura creativa, momenti di arteterapia, e infine estetista e parrucchiere alla riscoperta della propria femminilità.

Tutto questo è stato possibile grazie alla promozione di molte iniziative che hanno consentito di reperire i fondi necessari per autofinanziarsi senza gravare su chi, già gravato dalla malattia, attraversa un periodo di grande difficoltà. La collaborazione con l’associazione Via Maestra sarà un aiuto importante al progetto di Valdelsa Donna per il quale sarebbe fondamentale il sostegno della cittadinanza, delle istituzioni pubbliche e private, in considerazione del fatto che si registra un costante aumento dell'incidenza del tumore al seno anche per le donne al di sotto dei quarant'anni.

Chiunque voglia partecipare al raggiungimento dell’obiettivo può farlo direttamente contattando direttamente l’associazione oppure effettuando un bonifico in favore di Valdelsa Donna, specificando nell’oggetto che il contributo è destinato all’acquisto della Bobina. 

Pubblicato il 5 luglio 2017 (modifica il 5 luglio 2017 | 18:31 )

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su