Pallamano, trasferta dolorosa per la Poggibonsese in A2

La trasferta dei ragazzi di Frullano a Faenza, contro la prima della classe e con una rosa ancora incompleta, si presentava già molto difficile. Bisognava scendere in campo con una forte concentrazione e dare il centodieci percento. È successo però il contrario e ne è uscita una prestazione del tutto negativa. I ragazzi non sono mai entrati in partita, commettendo errori su errori e lasciando mano libera a una formazione che non ha perdonato niente. Subito sotto 3-8 e lo svantaggio è andato via via crescendo, troppo facile penetrare nella difesa, troppo facile difendere contro un attacco lento, impreciso e macchinoso

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

La trasferta dei ragazzi di Frullano a Faenza, contro la prima della classe e con una rosa ancora incompleta, si presentava già molto difficile. Bisognava scendere in campo con una forte concentrazione e dare il centodieci percento. È successo però il contrario e ne è uscita una prestazione del tutto negativa. I ragazzi non sono mai entrati in partita, commettendo errori su errori e lasciando mano libera a una formazione che non ha perdonato niente. Subito sotto 3-8 e lo svantaggio è andato via via crescendo, troppo facile penetrare nella difesa, troppo facile difendere contro un attacco lento, impreciso e macchinoso. 

Il risultato finale di 23-41 è specchio di una prestazione no. Non sono serviti neanche i vari cambi di formazione a invertire la rotta. Domenica prossima contro l’Ambra, in casa, gara ancora durissima che dovrà essere affrontata  con tutt’ altro spirito.

Pubblicato il 21 novembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su