Pallavolo, presentata la prima squadra della Pietro Larghi

«Abbiamo messo una pietra sopra alla retrocessione – ha detto il Presidente Sergio Poli - e ora ripartiamo con la Prima Divisione cercando di far bene e di ritornare in Serie D. Le novità sono che alcune ragazze molto giovani, che hanno fatto la maturità quest’anno, per motivi di studio si sono dovute allontanare. Quindi ci sono stati inserimenti da altre squadre. Ci sono alcune ragazze di Poggibonsi che però ormai sono qui da qualche anno, perciò mi sento di poter dire che abbiamo davanti una squadra fatta in casa, made in Pietro Larghi»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Ieri sera, al Pala Antichi di Viale dei Mille, è stata presentata la prima squadra di pallavolo della Pgs Pietro Larghi di Colle di Val d’Elsa. Alle giovani, quasi tutte nate e cresciute in casa Pgs, sono state consegnate le maglie, realizzate grazie allo sponsor Green Engineering. All'incontro era presente anche il vice sindaco Lodovico Andreucci.

Le giocatrici che fanno parte della squadra sono: Danila Desideri, Gaia Grassi, Serena Poli, Sara Myftari, Alice Moroni, Marzia Rum, Giulia Brogi, Chiara Menguzzo, Elisa Picchioni, Irene Gambassi, Adele Dainelli e Chiara Vannini. Ad allenarle, come lo scorso anno, Paolo Francioli, con Nicola Butini come secondo e Barbara Nencini come accompagnatrice.

«Abbiamo messo una pietra sopra alla retrocessione – ha detto il Presidente Sergio Poli - e ora ripartiamo con la Prima Divisione cercando di far bene e di ritornare in Serie D. Le novità sono che alcune ragazze molto giovani, che hanno fatto la maturità quest’anno, per motivi di studio si sono dovute allontanare. Quindi ci sono stati inserimenti da altre squadre. Ci sono alcune ragazze di Poggibonsi che però ormai sono qui da qualche anno, perciò mi sento di poter dire che abbiamo davanti una squadra fatta in casa, made in Pietro Larghi».

La prima partita di campionato si disputerà il 28 di novembre. Non mancano però gli allenamenti, né le amichevoli per entrare il più possibile nel clima.

Pubblicato il 29 settembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su