Piccolo paradiso nel cuore del Mediterraneo: Malta

Crocevia di popoli antichi, isola di misteriosi cavalieri e leggende antiche, Malta è la meta perfetta per chi desidera trascorrere alcuni giorni all'insegna dello straordinario mix tra cultura, arte e natura.

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Risulta difficile credere che questo arcipelago nel cuore del Mar Mediterraneo, uno degli stati più piccoli al mondo, sia caratterizzato da trascorsi storici così intensi. Dopo aver fatto fronte al susseguirsi di Fenici, Cartaginesi, Greci, Romani, Arabi, Normanni, Aragonesi, Cavalieri di Malta, francesi e inglesi, oggi Malta è un'amata località turistica, godibile in ogni stagione: di fatto, è detta anche l'isola dei 300 giorni, soprannome che le calza a pennello poiché sulle sue coste il sole splende tutto l'anno. Le isole maltesi sono, dunque, un mondo paradisiaco distante soltanto 80 km dalle rive siciliane: secondo una delle numerose leggende su Malta e secondo alcuni ritrovamenti archeologici risalenti a circa 9000 anni fa, pare che la mitica Atlantide sorgesse proprio in questi luoghi.

Delle isole che compongono l'arcipelago di Malta, soltanto tre sono abitate: Malta, Gozo e Comino. Di queste, Malta, con una superficie di 246 km², è la più estesa ed è qui che sorge La Valletta, capitale della Repubblica di Malta, nonché Patrimonio dell'Umanità dal 1980. Questa città, protetta da spesse mura di cinta, si presta bene per essere visitata a piedi, passeggiando per le pittoresche strade del centro storico, alzando lo sguardo verso i tipici balconcini colorati, chiamati gallarijas e scoprendo le perle artistiche della maestosa St. John's Co-Cathedral, cattedrale che ospita, tra gli altri, uno dei quadri di Caravaggio più simbolici, la Decapitazione di San Giovanni, unica opera autografa del grande pittore. Nell'isola di Malta gli appassionati di arte e storia avranno modo di rifarsi gli occhi con le numerose chiese che si ergono su questo territorio: interessante notare che sulle facciate di ogni chiesa compaiono sempre due orologi, di cui soltanto uno segna l'ora esatta. Il motivo è da ricercare in un'antica leggenda maltese, secondo cui, l'altro orologio, portando un orario fittizio, servisse in realtà ad ingannare il diavolo, permettendo così ai fedeli di svolgere senza spiacevoli interruzioni le loro funzioni religiose. Per organizzare il proprio viaggio al meglio, potrebbe essere utile consultare una guida dettagliata in cui sono descritti ed elencati tutti i musei e le gallerie d'arte.

Chi si appresta a visitare Malta desidera dunque dedicare il proprio tempio alle bellezze della natura e alla cultura. Anche le possibilità di pernottamento sull'isola, permettono di godere del tanto agognato relax: dalle suggestive casette a ridosso sul mare ad appartamenti dotati di tutte le comodità a tante altre soluzioni. Ad esempio, il sito holidu.it, aggrega varie offerte per case vacanze e facilita la scelta dell'alloggio adatto alle proprie esigenze. Nel programmare il proprio viaggio nelle isole maltesi è impossibile non dedicare del tempo anche alle sue bellezze naturali: queste isole offrono ai visitatori alcune delle spiagge, sia sabbiose che rocciose, più suggestive d'Europa. Tra queste vale la pena citare la Ramla Bay, una delle più fiabesche baie dell'isola di Gozo; nei pressi è possibile visitare la grotta di Calypso, chiamata così perché, secondo la leggenda, qui è ancora possibile ascoltare il canto della ninfa innamorata di Ulisse.

Leggende, misteri e luoghi incantati pullulano le isole maltesi: impossibile non perdersi nel mare meraviglioso e nelle magiche storie di questi luoghi.

 

Pubblicato il 8 maggio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su