Poggibonsi, alla Pieraccini 160 occasioni per leggere in maniera facilitata

Centosessanta occasioni per leggere in maniera ‘facilitata’. Cresce la biblioteca comunale Pieraccini di Poggibonsi e cresce all’insegna della lettura che include. Con l’iniziativa “La voce a te dovuta” (che si è svolta venerdì scorso) sono stati ufficialmente inaugurati i nuovi scaffali dedicati agli audiolibri, ai libri a grandi caratteri e ai libri ad alta leggibilità

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Centosessanta occasioni per leggere in maniera ‘facilitata’. Cresce la biblioteca comunale Pieraccini di Poggibonsi e cresce all’insegna della lettura che include. Con l’iniziativa “La voce a te dovuta” (che si è svolta venerdì scorso) sono stati ufficialmente inaugurati i nuovi scaffali dedicati agli audiolibri, ai libri a grandi caratteri e ai libri ad alta leggibilità. 

«Investiamo in questa direzione – dice l’assessore alla Cultura Nicola Berti – e parallelamente ci accompagna in questo percorso una grande attenzione da parte di realtà del territorio e non solo. Ringraziamo il Rotary per la donazione di audiolibri con cui emerge ancora una volta forte sensibilità e interesse alla crescita e alla valorizzazione della cultura in generale e della biblioteca Pieraccini in particolare. Ringraziamo “Ad Alta Voce” con Anna Antonelli e Lorenzo Pavolini che ci hanno permesso di incrementare il nostro patrimonio facendoci dono di moltissime registrazioni della trasmissione con grandi attori che leggono grandi romanzi. Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato a questa iniziativa».

L’iniziativa di venerdì scorso ha visto la presenza di Barbara Lisi, Presidente Rotary Club Alta Valdelsa, di Massimo Vita, Presidente Sezionale Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, dell’attore e drammaturgo Gianluca Facchetti, di Antonelli e Pavolini, di un folto gruppo di studenti del liceo Volta di Colle Val d’Elsa. 

Ad aprire l’evento il taglio del nastro dei tre scaffali. Uno è “Voci d’Autore” che raccogli libri ‘parlati’ o audiolibri all’interno dei quali si trovano brani letti da narratori professionisti e da attori famosi. Nuovi materiali che permettono di immergersi nell’ascolto di un’opera a persone ipovedenti e a tutti coloro che sono interessati a questa opportunità. 

Complessivamente sono quasi 130, in parte acquistati dalla biblioteca, in parte donati dal Rotary Club Alta Valdelsa e dal Rotaract Valdelsa e  in parte donati dalla trasmissione Radio3 Rai “Ad alta voce”. Gli audiolibri riguardano testi di narrativa per adulti italiana e straniera, con gialli e romanzi per ragazzi. Il secondo scaffale è "Grandi Caratteri" e propone libri che per le loro caratteristiche tipografiche sono utili principalmente alle persone ipovedenti, ad anziani con disturbi visivi legati all’età, a bambini che imparano a leggere, a stranieri che studiano italiano, a tutti coloro che vogliono aggiungere al piacere della lettura quello della facile leggibilità. Questo scaffale è nato grazie all’adesione del Comune al progetto “Leggere Facile, Leggere Tutti”, proposto dalla Biblioteca Italiana Ipovedenti con la quale è iniziata una proficua collaborazione che ha arricchito il patrimonio documentario. I libri a grandi caratteri sono alcune decine e anche in questo caso sono in parte acquistati dalla biblioteca e in parte donati dalla Biblioteca Italiana per Ipovedenti. Si tratta di libri di narrativa per adulti italiana e straniera, di cui  gialli, alcuni romanzi rosa e libri per ragazzi, tutti ad alta leggibilità. Il terzo scaffale è “Alta leggibilità” con libri destinati principalmente a chi soffre di dislessia grazie all’utilizzo di piccoli accorgimenti tipografici come paragrafi spaziati, righe di lunghezza irregolare e una carta color crema per stancare meno la vista.

Dopo il taglio del nastro l’evento si è spostato dalla biblioteca alla sala conferenze sita al terzo piano dell’Accabì e si è poi concluso al Politeama con l’appuntamento di teatro al buio "Viaggio agli inferni del secolo".

"La voce a te dovuta" è stato l’evento conclusivo del primo ciclo di incontri "Il prossimo tuo" curato dalla Scintilla e realizzato dalla cooperativa Pleiades nell’ambito della rassegna "Ben-Essere" sostenuta e voluta dal Comune. "La voce a te dovuta" è stata realizzata in collaborazione con Rotary Club Alta Valdelsa e Rotaract Valdelsa, con la Biblioteca Italiana Ipovedenti e con il programma di Radio Rai 3 "Ad alta Voce”.

Pubblicato il 28 febbraio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su