Poggibonsi, invasione di pirati in biblioteca per l'inaugurazione dei nuovi spazi

Questa mattina (questo pomeriggio alle 17 si svolgerà il taglio del nastro per tutti) sono state presentate le ultime novità fra cui la nascita di un apposito spazio per bambini e bambine dai 6 ai 12 anni. Uno spazio prima occupato dalle enciclopedie che sono state spostate per lasciare il posto a 'La stanza dei Pirati' arredata in maniera apposita per questa fascia di età a partire dalla porta fatta ad oblò. Nella stanza è presente un dipinto a tema dedicato ai Pirati intenti nella lettura di alcuni classici e altri elementi di arredo come quattro metri circa di scaffalature ad altezza bambino

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

E' stata una ciurma di Pirati ad inaugurare questa mattina, 11 dicembre, i nuovi spazi all'interno della biblioteca comunale Gaetano Pieraccini. Al taglio del nastro erano presenti infatti circa ottanta bambini e bambine delle scuole primarie del territorio che hanno visto in anteprima i nuovi spazi frutto di una riorganizzazione funzionale della biblioteca. «E' il nostro modo per rispondere agli utenti in crescita e a nuove esigenze emerse - dice il Sindaco David Bussagli -. In quattro anni gli utenti sono triplicati e su questa strada vogliamo proseguire».

Ed ecco che questa mattina (questo pomeriggio alle 17 si svolgerà il taglio del nastro per tutti) sono state presentate le ultime novità fra cui la nascita di un apposito spazio per bambini e bambine dai 6 ai 12 anni. Uno spazio prima occupato dalle enciclopedie che sono state spostate per lasciare il posto a 'La stanza dei Pirati' arredata in maniera apposita per questa fascia di età a partire dalla porta fatta ad oblò. Nella stanza è presente un dipinto a tema dedicato ai Pirati intenti nella lettura di alcuni classici e altri elementi di arredo come quattro metri circa di scaffalature ad altezza bambino. La nuova stanza è frutto della redistribuzione organica delle collezioni in ambienti adeguati e ulteriormente implementabili realizzata in modo da dare ancora più respiro e visibilità ai materiali bibliografici. Altri lavori hanno poi riguardato l'aspetto decorativo che ha portato alla nascita anche de 'La stanza del Cosmo', sempre con l'obiettivo di rendere gli spazi più accoglienti e confortevoli per i lunghi stazionamenti che interessano la biblioteca.

Questa mattina le quattro classi della scuola primaria sono state guidate nella loro scoperta dal Sindaco David Bussagli, da due musicisti speciali che hanno accompagnato la ciurma negli spostamenti all'interno delle diverse stanze, e dal personale dell'ufficio cultura e della cooperativa Pleiades che assieme al Comune gestisce il servizio bibliotecario. «Alla base del trend positivo e del sempre maggiore attaccamento della comunità alla biblioteca c'è un lavoro fatto di grande cura e qualità, ci sono investimenti e una progettualità di fondo - dice Bussagli - Ne fa parte anche un lavoro costante sul confort, sugli ambienti, sugli arredi, sempre nell'ambito del progetto biblioteconomico che ha guidato e guida ogni scelta. La nostra biblioteca è un luogo centrale, autentico spazio di relazione e di formazione, che vogliamo sempre più capace di rispondere alla propria comunità».

Pubblicato il 11 dicembre 2017 (modifica il 11 dicembre 2017 | 14:17 )

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su