San Gimignano, sabato 25 riapre la Chiesa di San Lorenzo in Ponte

L'attesa è ormai finita e, all'indomani dell'inaugurazione del Museo San Pietro a Colle di Val d'Elsa, un'altra bellezza valdelsana sta per essere riaperta e resa finalmente fruibile a cittadini e turisti. «La Comunità Sangimignanese - scrive Bassi su Facebook - si è ripresa un pezzo molto importante della propria storia e per questo vi invito tutti all'inaugurazione ed alla visita che ne seguirà»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

«Sono iniziati da qualche ora i lavori di ristrutturazione della straordinaria Chiesa di San Lorenzo in Ponte, con l'obiettivo di rendere stabilmente fruibile a tutti la Chiesa, musealizzandola al termine dell'intervento». A luglio scorso il primo cittadino di San Gimignano Giacomo Bassi aveva usato queste parole, dichiarando cominciati i lavori su uno dei tesori più preziosi della città turrita. Oggi l'attesa è ormai finita e, all'indomani dell'inaugurazione del Museo San Pietro a Colle di Val d'Elsa, un'altra bellezza valdelsana sta per essere riaperta e resa finalmente fruibile a cittadini e turisti.

L'appuntamento, imperdibile, è per sabato 25 marzo 2017 alle ore 15.30 al Teatro dei Leggieri in Piazza Duomo. Interverranno il Sindaco, la Vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni, la dirigente della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Siena, Arezzo e Grosseto Anna Di Bene.

L'edificio, in stile romanico, porta il nome del ponte levatoio che una volte collegava il Castello del Vescovo (il grande edificio di San Domenico, ovvero l'ex carcere) con Piazza della Cisterna. Costruito nel 1240, custodisce al suo interno bellissimi affreschi, come la gloria di Cristo, Madonna e dodici apostoli eseguita da Cenni di Francesco di Ser Cenni intorno al 1413. La Chiesa id San Lorenzo in Ponte è entrata a far parte dei Musei Civici di San Gimignano. La gestione del museo e l’organizzazione è affidata Civita – Opera, con la collaborazione di Fondazione Musei Senesi.

In occasione dell'apertura, Silvia Costa (Presidente della Commissione Cultura ed Istruzione del Parlamento Europeo), Ilaria Borletti (Sottosegretario del MiBACT con delega per l'UNESCO), Roberto Reggi (Direttore Generale dell'Agenzia del Demanio), Evelina Christillin (Presidente dell'ENIT), Giuseppe Costa (Presidente Opera - Civita) e Marco di Luccio (Responsabile Sviluppo Beni - FAI) interverranno alla tavola rotonda sul tema "Il patrimonio culturale fra recupero, valorizzazione e leva di sviluppo territoriale".

A seguire "La Chiesa di San Lorenzo in Ponte a San Gimignano", un esempio di attuazione del federalismo demaniale culturale". Ci saranno Carolina Taddei (Assessore alla Cultura del Comune di San Gimignano), Felicia Rotundo (funzionario storico dell'arte della SABAP Siena, Arezzo e Grosseto), Marilena Caciorgna (Università degli Studi di Siena) e Fabrizio Iacopini (restauratore).

«La Comunità Sangimignanese - scrive Bassi su Facebook - si è ripresa un pezzo molto importante della propria storia e per questo vi invito tutti all'inaugurazione ed alla visita che ne seguirà».

Alla fine della presentazione, tutti possono gratuitamente visitare la Chiesa. 

Pubblicato il 20 marzo 2017 (modifica il 20 marzo 2017 | 19:18 )

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su