Scuole innovative, a Poggibonsi taglia il traguardo il concorso di idee

Il 22 novembre a Roma sarà svelato, insieme alle altre proposte che hanno vinto il concorso di idee, il progetto per la scuola innovativa di via Aldo Moro a Poggibonsi. Poggibonsi è stata una delle tre città toscane e una delle cinquantuno città a livello nazionale ad aggiudicarsi il finanziamento. A metà del 2016 il Miur ha lanciato il concorso di idee che ha recentemente tagliato il traguardo con l'ufficializzazione dei nomi dei progettisti selezionati dalla commissione. Complessivamente sono state oltre 1238 le proposte presentate

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Il 22 novembre a Roma sarà svelato, insieme alle altre proposte che hanno vinto il concorso di idee, il progetto per la scuola innovativa di via Aldo Moro a Poggibonsi. Lo ha comunicato ieri, 8 novembre, il Sindaco di Poggibonsi David Bussagli introducendo la ministra Valeria Fedeli nel partecipato incontro che si è svolto al teatro Politeama nell'ambito del festival pedagogia Lef. «La notizia che stavamo attendendo fin da quando il concorso di idee era stato bandito dal Governo. Il Miur ha seguito tutta la procedura fin dal suo inizio ed ha comunicato che il 22 novembre prossimo saranno rese note con una mostra a Roma le tavole progettuali che hanno conquistato il podio, fra cui anche quella che interessa la nostra scuola».

A Poggibonsi infatti sarà realizzata una nuova scuola in via Aldo Moro, finanziata sull'apposito bando del Governo per le Scuole Innovative. Complessivamente, a livello nazionale, sono stati stanziati 350 milioni di euro, di cui circa 5,5 milioni sono per la nuova scuola poggibonsese, una struttura all'avanguardia in termini di servizi e di spazi, adeguati ad ospitare l'attività scolastica in un contesto architettonico di grande qualità. Poggibonsi è stata una delle tre città toscane e una delle cinquantuno città a livello nazionale ad aggiudicarsi il finanziamento. A metà del 2016 il Miur ha lanciato il concorso di idee che ha recentemente tagliato il traguardo con l'ufficializzazione dei nomi dei progettisti selezionati dalla commissione. Complessivamente sono state oltre 1238 le proposte presentate. Su Poggibonsi è stata decretata vincitrice quella del team guidato dall'architetto Fabrizio Rossi Prodi.

«Il percorso per le scuole innovative prosegue. Un percorso bello e importante che guarda dritto in faccia il futuro della nostra comunità - dice Bussagli - L'edilizia scolastica negli ultimi anni è stata al centro di importanti investimenti da parte del Governo. Ne è prova il progetto scuole innovative. Ne sono prova i decreti volti a 'liberare' dai vincoli di Bilancio le risorse da investire nelle scuole, opportunità colta più volte da questa Amministrazione poggibonsese».

«Pensare alla scuola significa lavorare su tutti i fronti - chiude il Sindaco - a partire dal nostro festival Lef, che prosegue con altri appuntamenti. Ringraziamo la ministra Fedeli per aver partecipato e aver contribuito al programma di incontri, spettacoli, approfondimenti. Studenti, genitori, insegnanti, istituzioni e associazioni insieme in un susseguirsi di momenti di riflessione sui percorsi educativi e formativi nella società in rapido cambiamento. Spazi di confronto che siamo impegnati a costruire».

La ministra Valeria Fedeli ha partecipato per Lef all'iniziativa "Legge delega e buona scuola: a che punto siamo". A dialogare con lei Monica D'Ascenzo, giornalista di Il Sole24Ore e responsabile di "Alley Oop- L'Altra metà del Sole".

In foto: un momento dell'incontro di ieri alla sala Set del teatro Politeama

Pubblicato il 9 novembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su