Settimana del pianeta Terra: i ragazzi del Roncalli a scuola con il geologo

L'iniziativa si inserisce nella quinta edizione della Settimana del pianeta Terra, un'iniziativa organizzata dall'Ordine dei geologi, volta a favorire l'avvicinamento alle Geoscienze da parte dei ragazzi. I ragazzi potranno ascoltare dalle parole di un tecnico la situazione in cui versa il nostro Paese in materia di rischi da frane, alluvioni e terremoti. Il dott. Peruzzi parlerà infatti di prevenzione e di calamità idrogeologiche

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Non solo lezioni frontali, ma anche incontro con il mondo del lavoro e delle professioni per i ragazzi del Roncalli di Poggibonsi. Venerdì 20 ottobre, dalle 8.25 alle 13.25, le classi quarte e quinte del Liceo delle Scienze Applicate, nell'ambito della Settimana del pianeta Terra, assisteranno ad una lezione conferenza del dott. Giacomo Peruzzi, geologo iscritto all'albo della provincia di Firenze. I ragazzi saranno accompagnati dai docenti Gabriele Chemello eLuca Pazzagli.

«Un'opportunità importante per i nostri ragazzi - spiega il Dirigente scolastico Gabriele Marini - avranno infatti modo di incontrare un professionista, approfondendo le discipline di studio attraverso l'applicazione delle nozioni studiate alle problematiche contemporanee legate alla tutela dell'ambiente e alla prevenzione dei rischi».

L'iniziativa si inserisce nella quinta edizione della Settimana del pianeta Terra, un'iniziativa organizzata dall'Ordine dei geologi, volta a favorire l'avvicinamento alle Geoscienze da parte dei ragazzi. I ragazzi potranno ascoltare dalle parole di un tecnico la situazione in cui versa il nostro Paese in materia di rischi da frane, alluvioni e terremoti. Il dott. Peruzzi parlerà infatti di prevenzione e di calamità idrogeologiche. L'incontro prevederà anche una parte laboratoriale in cui gli studenti potranno analizzare la situazione del proprio territorio in merito agli eventi naturali.

Pubblicato il 18 ottobre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su