Stefano Mancuso presenta Plant revolution a Poggibonsi

La presentazione, che rientra nell'ambito della rassegna BenEssere, si svolgerà venerdì 3 novembre alle 18 presso l'auditorium dell'Accabì (terzo piano)

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Stefano Mancuso presenta a Poggibonsi "Plant revolution. Le piante hanno già inventato il nostro futuro" (Giunti editore). La presentazione, che rientra nell'ambito della rassegna "BenEssere", si svolgerà venerdì 3 novembre alle 18 presso l'auditorium dell'Accabì (terzo piano).

"Plant revolution. Le piante hanno già inventato il nostro futuro"
"Le piante consumano pochissima energia, hanno un'architettura modulare, un'intelligenza distribuita e nessun centro di comando: non c'è nulla di meglio sulla Terra a cui ispirarsi". Per migliorare la nostra vita non possiamo fare a meno di ispirarci alle piante. Perché le piante sono organismi sociali sofisticati ed evoluti che offrono la soluzione a molti problemi tecnologici, e sono anche molto più resistenti degli animali. Le piante hanno straordinarie capacità di adattamento, possono vivere in ambienti estremi, si mimetizzano per sfuggire ai predatori, si muovono senza consumare energia, producono molecole chimiche con cui manipolare il comportamento degli animali (e degli umani). Vere e proprie reti viventi, le piante sono organismi costruiti su un modello totalmente diverso dal nostro.

Stefano Mancuso, scienziato di prestigio mondiale, professore all'Università di Firenze, dirige il Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale (LINV). Membro fondatore dell'International Society for Plant Signaling & Behavior, ha insegnato in università giapponesi, svedesi e francesi ed è accademico ordinario dell'Accademia dei Georgofili. Nel 2012 «la Repubblica» lo ha indicato tra i 20 italiani destinati a cambiarci la vita e nel 2013 il «New Yorker» lo ha inserito nella classifica dei "world changers". Con la sua start-up universitaria PNAT ha brevettato "Jellyfish Barge", il modulo galleggiante per coltivare ortaggi e fiori completamente autonomo dal punto di vista di suolo, acqua ed energia presentato all'EXPO Milano 2015 che si è aggiudicato l'International Award per le idee innovative e le tecnologie per l'agribusiness dell'United Nations Industrial Development Organization (UNIDO). È autore di volumi scientifici e di centinaia di pubblicazioni su riviste internazionali.

La rassegna "BenEssere", sostenuta dall'Amministrazione Comunale, è il frutto di una collaborazione fra l'associazione La Scintilla, la Biblioteca Comunale Pieraccini e la Cooperativa Pleaides. Questo primo ciclo di incontri (già ospiti Fabio Genovesi e Sandro Lombardi) dal titolo "Come te stesso", affronta il tema della scelta come espressione della conoscenza di sé stessi attraverso il confronto con gli altri e con l'altro che è vicino e altrove. Una crescita in consapevolezza maturata nel dialogo incessante tra noi e il mondo.

Pubblicato il 1 novembre 2017 (modifica il 1 novembre 2017 | 17:57 )

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su