Telecamere agli ingressi di tutti i cimiteri di Empoli. Barnini: «La nostra risposta alle segnalazioni»

«Questa è la nostra risposta a tutte le lamentele arrivate dai cittadini per piccoli furti e danneggiamenti verificatesi in alcuni cimiteri – spiega il sindaco Brenda Barnini –. È un intervento importante che l’amministrazione comunale ha ricercato per dare un segnale che va nella direzione di mantenere sicurezza e decoro in questi luoghi pubblici. Si allarga dunque quella rete di occhi elettronici che possono aiutare a ricercare eventuali responsabili di episodi spiacevoli e possono essere da deterrente a malintenzionati»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Arrivano le telecamere di videosorveglianza in tutti i cimiteri comunali di Empoli. In queste ore i tecnici della ditta incaricata stanno montando i dispositivi elettronici che presidieranno ogni ingresso alle strutture cimiteriali gestite dal Comune. Si tratta di ben 12 luoghi, infatti i cimiteri interessati sono Bastia, Brusciana, Cappuccini, Fontanella, Marcignana, Monterappoli, Pagnana, Pianezzoli, Pontorme, ‘Sant’Andrea’ (Via Val d'Orme), Santa Maria e Villanuova. Il potenziamento della videosorveglianza rappresenta uno strumento di prevenzione efficace e mirato, nonché un ausilio al lavoro della forze dell’ordine nell’ambito delle attività d’indagine di polizia giudiziaria per i reati commessi all’interno dei cimiteri.

Strutture che per la loro particolare ubicazione, molto spesso periferica, e in certi casi isolata, per l’ampiezza del perimetro e la scarsa illuminazione, sono più soggette a subire danni e effrazioni. Un altro intervento importante sul fronte della videosorveglianza dopo le 8 telecamere sistemate in estate in Piazza Don Minzoni e le ulteriori 13 che sono infasi di allestimento fra Viale Buozzi e il Polo Scolastico.

«Questa è la nostra risposta a tutte le lamentele arrivate dai cittadini per piccoli furti e danneggiamenti verificatesi in alcuni cimiteri – spiega il sindaco Brenda Barnini –. È un intervento importante che l’amministrazione comunale ha ricercato per dare un segnale che va nella direzione di mantenere sicurezza e decoro in questi luoghi pubblici. Si allarga dunque quella rete di occhi elettronici che possono aiutare a ricercare eventuali responsabili di episodi spiacevoli e possono essere da deterrente a malintenzionati. Uno strumento di sicurezza per le persone, molto spesso anziani, soprattutto donne, che frequentano di solito i cimiteri».

Il lavoro di installazione è stato affidato allla Ab Telematica di Pontedera per un importo complessivo di circa 18mila euro. Ad essere montate sono 14 telecamere, come detto una per ogni ingresso dei cimiteri. Tre saranno sistemate in quello di Sant’Andrea, il più grande di Empoli, perché presente tre accessi diversi. Gli occhi elettronici saranno attivi nei prossimi giorni. Non sono collegati direttamente alle centrale operative delle forze dell’ordine, ma hanno la possibilità di registrare e tenere in memoria le immagini. Peraltro le modalità di registrazione possono essere in ‘motion detection’, cioè registrano quando viene rilevato il movimento. 

Pubblicato il 5 dicembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su