Terremoto, lieve scossa a Castelfiorentino. La terza nelle ultime due settimane

Come spiegato in un interessante approfondimento a cura di Filippo Bernardini e Carlo Meletti, la zona della Val d’Elsa è caratterizzata da un'attività sismica di livello medio-basso, come risulta anche dal catalogo parametrico dei terremoti italiani (CPTI15). I terremoti in questa zona sono piuttosto frequenti, ma di magnitudo relativamente modesta

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Una piccola scossa di terremoto è stata registrata ieri sera, intorno alle 23.00, con epicentro nel territorio comunale di Castelfiorentino. Per essere precisi, secondo quanto riportato dall'Istituto Italiano di Geologia e Vulcanologia, si è trattato di un evento sismico di magnitudo 1,9 della scala Richter a 9,8 km di profondità. Non sono segnalati danni a cose o persone, ma è il terzo episodio che si verifica in Val d'Elsa nelle ultime due settimane: a Certaldo lunedì 29 gennaio (1.9 scala Richter) e sempre a Castelfiorentino lunedì 5 febbraio (1,5 scala Richter).

Come spiegato in un interessante approfondimento a cura di Filippo Bernardini e Carlo Meletti, la zona della Val d’Elsa è caratterizzata da un'attività sismica di livello medio-basso, come risulta anche dal catalogo parametrico dei terremoti italiani (CPTI15). I terremoti in questa zona sono piuttosto frequenti, ma di magnitudo relativamente modesta. La stima di pericolosità sismica ha determinato la classificazione sismica dei comuni dell’area in zona 3 (su 4 zone, dove la zona 1 è quella più pericolosa, la zona 4 quella meno pericolosa). 

Pubblicato il 7 febbraio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su