Us Poggibonsi, tre punti in meno per inadempienze economiche

«Si complica così ulteriormente una stagione che auspicavamo dal finale differente ma che conferma che questa non poteva che essere un’annata di transizione per la rinascita dei nostri colori. La nostra unica speranza è quella, adesso, di vedere tutta la nostra gente tirar fuori l’orgoglio e di sostenere ancora di più i ragazzi in questo finale di stagione, con l’obbiettivo di arrivare tutti insieme a disputare i playoff. Forza Leoni»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

L'Us Poggibonsi ha ricevuto, nella giornata di ieri, una condanna dalla corte federale per inadempienze economiche in riferimento alla stagione sportiva 2015/2016. Lo fa sapere la società valdelsana con una nota stampa:

«Tali inadempienze, attribuibili alla proprietà del tempo e tutte verso calciatori, ci costano adesso 3 punti di penalizzazione da scontarsi nel campionato in corso, oltre a 6 mesi di inibizione verso l’attuale Presidente, Gaetano Mesce, per responsabilità oggettiva. Una condanna a cui abbiamo cercato di opporci in tutti i modi assieme ai nostri legali, ma che ieri è comunque arrivata come una doccia fredda sulle nostre teste. Si tratta di un’altra, l’ennesima, pesante eredità del passato: non è bastato infatti pagare tutti i vecchi conti aperti con i tesserati dell’epoca (inclusi quelli che hanno portato alla penalizzazione) per evitare queste sanzioni».

«Si complica così ulteriormente - continua il comunicato - una stagione che auspicavamo dal finale differente ma che conferma che questa non poteva che essere un’annata di transizione per la rinascita dei nostri colori. La nostra unica speranza è quella, adesso, di vedere tutta la nostra gente tirar fuori l’orgoglio e di sostenere ancora di più i ragazzi in questo finale di stagione, con l’obbiettivo di arrivare tutti insieme a disputare i playoff. Forza Leoni».

Pubblicato il 2 febbraio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su