Visite guidate al Castello di Celsa, ecco gli appuntamento di maggio

Le visite al parco, al giardino all’italiana e alla Cappella del Peruzzi, gentilmente messi a disposizione del pubblico dalla proprietà, sono gratuite, con prenotazione obbligatoria

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Riprendono, con l’arrivo della primavera, le visite al Castello di Celsa, che saranno effettuate da marzo a ottobre. Le visite al parco, al giardino all’italiana e alla Cappella del Peruzzi, gentilmente messi a disposizione del pubblico dalla proprietà, sono gratuite, con prenotazione obbligatoria, e avranno luogo al raggiungimento di un numero minimo di dieci partecipanti. 
Nei giorni sabato 6 maggio e mercoledì 17, 24 e 31 maggio è possibile visitare gratuitamente con una guida il giardino ed il parco del Castello di Celsa.

Le visite sono rivolte a gruppi composti da dieci a trenta persone ed il ritrovo è previsto alle ore 9.30 al cancello del castello.
Per poter partecipare è necessario prenotarsi, almeno tre giorni prima della visita prescelta, contattando il numero 0577 049266 o inviando una mail all’indirizzo: persona@comune.sovicille.si.it

Nota storica sul Castello

Da secoli appartenuto alla famiglia dell'attuale proprietaria, il Castello di Celsa, immerso tra boschi di carpini, lecci e castagni, si erge nella splendida campagna della Montagnola senese dominando il panorama da Siena sino al Monte Amiata. Il castello medievale, di cui le prime notizie risalgono al 1344, nel Cinquecento venne trasformato in base a un disegno attribuito dalla tradizione a Baldassarre Peruzzi, che avrebbe ideato anche i giardini, mentre dell'antico castello sembrano rimanere solo la torre nell'angolo sud e alcune parti di altre due. Nell'Ottocento la struttura subì un ulteriore rifacimento in stile neogotico. 
Sul lato nord – orientale, tra l'edificio principale e il giardino, sorge una piccola cappella costruita nel Cinquecento, secondo uno stile che ricorda quello di varie chiese del rinascimento senese: ha pianta circolare e la cupola è sormontata da una lanterna, che dà luce all'interno. All'esterno, la facciata è scandita da lesene e da piccole finestre quadrate poste in basso, sormontate da nicchie ad arco tondo.
Tutte le strutture sono immerse nel parco di cui, oltre al Bosco "Inglese", fanno parte anche un curatissimo giardino all' italiana, in cui l'alternanza e la fusione di parti selvatiche con elementi naturali progettati donano al luogo un grande equilibrio e un'atmosfera di pace, e un bosco recintato, chiamato il "Rocco", adornato da una bellissima fontana cinquecentesca.

Pubblicato il 20 aprile 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Torna su