Il Presepe Vivente di Casole d'Elsa a S. Pellegrino di Norcia per le popolazioni terremotate. Il reportage

A pochi chilometri da Norcia, nella splendida cornice dei Monti Sibillini, la comunità di San Pellegrino di Norcia organizzava da anni il suo Presepe Vivente. Con costumi d'epoca, animali, antichi mestieri e più di 80 comparse di tutte le età, gli abitanti della zona erano pronti a rivivere la magia della Natività. Una tradizione che si è consolidata nel tempo e che quest'anno, a causa del terremoto dello scorso ottobre che ha duramente colpito il Centro Italia, sarebbe venuta meno. Gli allestimenti, il materiale costruito con tempo e fatica durante gli anni, sono rimasti infatti sotto le macerie. Il Presepe a San Pellegrino di Norcia non avrebbe potuto essere realizzato se non fosse per la collaborazione con l'associazione casolEventi, che dalla Val d'Elsa si è spostata per una missione di solidarietà. Con un pullman e camion carichi di figuranti, costumi e tutte le strutture occorrenti, i casolesi hanno raggiunto la piccola frazione, portandosi dietro la loro ricca esperienza di organizzatori del Presepe Vivente di Casole d'Elsa. Le foto sono di Zaira Morandi

  • Condividi questa gallery:
  • c
  • d
  • j

Altre gallery