''Donna, Madonna e strega'', la figura della donna nel Medioevo

Il Premio "Medioevo Presente", la libreria medievale, il Certamen poetico, il banchetto reale al chiaro di luna e il tema del fuoco e l'anima: queste le novità dell'edizione 2006 della Festa medievale

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il femminile nei suoi molteplici aspetti e un'attenzione particolare agli aspetti storico-culturali per l'edizione 2006 della Festa di Monteriggioni, illustrati dall'Assessore alla Cultura del Comune di Monteriggioni, Anna Ballero, e dal direttore artistico, Donatella Coccoli, durante la presentazione alla stampa, con tutte le novità dell'edizione 2006.

Il Premio "Medioevo Presente", un riconoscimento istituito per ricordare chi ha divulgato e approfondito la conoscenza del Medioevo, verrà consegnato a Franco Cardini, storico fiorentino, docente universitario e famoso saggista, con una cerimonia pubblica venerdì 21 luglio al Castello, alla presenza del sindaco Bruno Valentini. Il premio, che raffigura un cavallo con bardatura medievale con Monteriggioni sullo sfondo, è stato creato da Mario Rossi su disegno del maestro d'arte Pierluigi Olla, realizzato con 280 tarsie in legno dal maestro d'intarsio Mario di Angelo.

La libreria medievale, che sarà rivolta sopratutto alla figura femminile, rientra nell'ottica di un potenziamento culturale e della ricerca che pervade l'edizione 2006 della festa di Monteriggioni e che riguarda anche la cucina e il cibo: il laboratorio culturale La Lut, che ha curato gli adattamenti delle novelle rappresentate, ha trovato la ricetta della "salsa peverata", a base di pepe, zafferano e altre spezie e usata per arrosti, che si potrà gustare nei ristoranti, sempre di alta qualità ma quest'anno a prezzi contenuti.

La scenografia è curata dall'Agresto, che da 10 anni ricrea la città del '300, con i suoi mercati, la vita nel borgo e gli antichi mestieri: in alcuni punti di Monteriggioni si potranno ammirare quadri pubblici di donne: nella piazza una popolana che canterà ninne nanne, nella via principale una donna racconterà novelle, mentre streghe e meretrici affolleranno vie secondarie del borgo. In una zona del Castello infine verrà ricostruito il villaggio medievale, con i suoi abitanti e le sue abitazioni, senza bancarelle e spettacoli. "Il fuoco e l'anima", altro tema della manifestazione, troverà la sua realizzazione più spettacolare nei "tamburi di fuoco", i tamburi dell'anima che emanano a ogni colpo bagliori di fuoco.

"Il fuoco e l'anima" unisce anche i vari allestimenti delle compagnie esterne, primo tra tutti "Donna... mistero senza fine bello" dell'istrionico Carlo Monni e di Lisetta Luchini, voce del teatro toscano, uno spettacolo che unisce la fantasia del Boccaccio e la poesia di Dante. "Amor crudele", realizzato dal laboratorio degli abitanti di Monteriggioni, è un viaggio all'interno del Decamerone e inaugura il filone noir della rassegna teatrale, con il suo connubio tra amore e morte: dame sacrificate, vincoli familiari, valori borghesi che limitano la libertà, donne che per amore vengono portate alla morte dai loro parenti, (amore contro principi familiari e ceto sociale), teste mozzate, cuori strappati e mangiati o inviati come dono avvelenato.

Il Certame poetico aperto al pubblico, che si può iscrivere, è una prova di declamazione: dopo aver estratto a caso da un'urna brani poetici, si deve cercare di conquistare il cuore di due bei "tronisti" (uno uomo per le donne, una fanciulla per gli uomini) solo con la forza delle parole. La piazza deciderà la vittoria con il suo applauso.

Alberto Massi, ex professore di biologia del Liceo di Siena, innamoratosi della cornamusa scozzese (uno tra i 100 migliori del mondo), tornerà dalla Scozia per esibirsi con i Wiskey Trail e la Compagnia del drago nero, facendo ballare tutta la piazza.

Infine il concorso fotografico, rivolto a professionisti e non, per immortalare momenti e volti della manifestazione. Info sito del comune e della festa.

Appuntamento giovedì 13 luglio con l'inaugurazione della festa nella splendida cornice di Abbadia Isola: alla conferenza di Elisabetta Amalfitano, incentrata sulla figura della strega, seguirà il banchetto reale, organizzato dal ristorante Il Piccolo Castello, nella piazza del Castello di Monteriggioni, al chiaro di luna, allietato da musiche e spetacoli in tema. Per prenotazioni: Pro Loco di Monteriggioni (tel. 0577.304810).

Pubblicato il 11 luglio 2006

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su