'Buon anno scolastico a tutti i ragazzi di Radicondoli'

L’augurio dell’amministrazione comunale

 RADICONDOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

È tutto pronto per il rientro a scuola a Radicondoli. Le dimensioni delle classi e il numero dei ragazzi – che quest’anno sono aumentati di quattro studenti - consentono a tutti di tornare tra i banchi come sempre. Ieri sera, giovedì 10 settembre, l’amministrazione insieme alla dirigente scolastica Monica Martinucci, ha consegnato, rigorosamente a distanza, la shopper in materiale eco sostenibile con il logo realizzato dai ragazzi della scuola secondaria di primo grado nell’ambito del progetto WivoaRadicondoli. Non solo, è stato comunicato che sono arrivati i libri per le secondaria di primo grado acquistati dal comune e da lunedì ogni alunno potrà trovarli sul proprio banco.  

La consegna delle borse ha voluto essere un momento augurale per l’anno scolastico che sta ripartendo. Per l’amministrazione comunale tornare a scuola è la priorità. La scuola è il luogo delle relazioni, è il luogo della crescita personale, è il luogo delle competenze, è il luogo dove crescere i ragazzi, per il loro futuro e quello di tutta una comunità. L’amministrazione ha anche anticipato che il progetto Wivoaradicondoli prevede a breve la pubblicazione di bandi per il sostegno ai genitori degli alunni anche di scuola secondaria di secondo grado. Un segnale verso le famiglie che vivono a Radicondoli che contribuisce a rendere il borgo sempre più attraente.

“In bocca al lupo ai ragazzi, buon lavoro agli insegnanti, grazie davvero per il loro lavoro e grazie alla dirigenza del comprensivo Arnolfo di Cambio. Il nostro bentornato agli insegnanti che hanno la  continuità e benvenuto a chi inizia la propria attività didattica con noi quest’anno - fa notare il sindaco - Si apre un anno particolare in cui è necessario rispettare delle regole, ma il senso di comunità e di rispetto che ci connota ci porterà a farlo. Sono certo che ognuno si farà carico di rispettare le indicazioni presenti, con serenità, dando il proprio contributo a superare questa fase della storia che stiamo vivendo”.

Per preparare il ritorno a scuola, nel mese di luglio l’amministrazione ha effettuato le verifiche come indicato dal Ministero dell’Istruzione insieme alla dirigente scolastica nonché opere l’igienizzazione. L’unità di misura adottata è quella prevista dal Piano Scuola, ovvero la rima buccale. Da questo lavoro è emerso come nelle scuole del comune di Radicondoli lo spazio presente permetta a tutti di tornare tra i banchi in modo normale, rispettando le distanze.

Per quanto riguarda la mensa l’amministrazione comunale ha riorganizzato gli spazi considerando tutte le norme, il divieto di assembramento e tutte le altre norme previste ed ha chiesto all’azienda che ha l’appalto, in accordo con la dirigente, di poter erogare il pasto ai più piccoli direttamente in sezione. Per quanto riguarda il trasporto scolastico in seguito alle norme Covid è stato fatto un affidamento ad una ditta esterna che si occuperà in sicurezza del trasporto giornaliero di tutti i bambini che hanno fatto richiesta in un’unica “gita”.

L’amministrazione comunale ha sostenuto anche le spese di alcuni arredi e di quanto ritenuto necessario per la scuola in stretto raccordo con la direzione scolastica. È stata la stessa scuola a valutare le esigenze e comprare quanto ritenuto necessario in termini di attrezzature anche informatiche.

Per quanto riguarda gli ingressi, nessuna modifica importante. Il Piano Scuola parla esplicitamente di ingressi scaglionati, ma con i numeri di Radicondoli è possibile gestire l’ingresso senza modifiche.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, tre nuovi positivi a San Gimignano

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 13 settembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su