'Come vedo il 25 aprile', torna il concorso per gli studenti di Castelfiorentino, Poggibonsi e San Gimignano

«Il Concorso sul 25 aprile - sottolinea l'Assessore alla Scuola, Francesca Giannì - coinvolge anche quest’anno tre Comuni della Valdelsa per stimolare studenti e giovani ANPI a una riflessione a tutto tondo su questa ricorrenza. Quest’anno abbiamo scelto un tema diverso, come le vittime innocenti della guerra, sul quale potranno lavorare scegliendo il linguaggio che meglio risponde alle loro attitudini»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

La popolazione civile e le vittime innocenti della guerra. E’ questo il tema scelto quest’anno per l’undicesima edizione del Concorso “Come vedo il 25 aprile”, rivolto a studenti delle scuole superiori, delle terze classi delle medie e giovani ANPI, che scade sabato 30 marzo.

Promosso dai Comuni di Castelfiorentino, Poggibonsi e San Gimignano, il concorso si propone anche quest’anno di stimolare la creatività dei giovani sul valore di questa ricorrenza, “attraverso una pluralità di linguaggi; da quello narrativo, a quello artistico (grafico, pittorico, multimediale, fotografico), al gastronomico”, con l’obiettivo di creare un ponte tra il passato e presente, tra la storia e l’attualità.

Una riflessione a tutto campo, insomma, sulla data-simbolo della Liberazione (25 aprile) e sulle “vittime civili” della guerra: un tema unificante, privo di qualsiasi connotazione ideologica e declinato mediante un approccio multidisciplinare, valido per qualsiasi ordine di scuola.

Secondo quanto contemplato dal bando, ogni partecipante (singolarmente oppure in gruppi di massimo 5 persone) potrà presentare un’opera, scegliendo tra queste sezioni: 1) Letteraria (poesia, narrativa, …) 2) Artistica (pittura, scultura, grafica, multimediale, fotografia, …) 3) Gastronomica (ricetta, menu, cocktail, ecc. tutti accompagnati da illustrazioni e brevi descrizioni).

«Il Concorso sul 25 aprile – sottolinea l’Assessore alla Scuola, Francesca Giannì – coinvolge anche quest’anno tre Comuni della Valdelsa per stimolare studenti e giovani ANPI a una riflessione a tutto tondo su questa ricorrenza. Quest’anno abbiamo scelto un tema diverso, come le vittime innocenti della guerra, sul quale potranno lavorare scegliendo il linguaggio che meglio risponde alle loro attitudini. Un tema suscettibile di essere proiettato anche sull’attualità, affinché possano trarne spunti utili alla loro formazione e al loro percorso scolastico».

La consegna dei materiali, inseriti in una busta chiusa o pacco sigillato con la scritta “Concorso Come vedo il 25 Aprile”, dovrà pervenire (non fa fede il timbro postale) entro le ore 13.00 di sabato 30 marzo 2019 al Comune di Castelfiorentino (P.zza del Popolo, 1). Sono previsti i seguenti premi: 400 euro al vincitore assoluto, 150 euro ai vincitori delle singole sezioni, oltre a biglietti gratuiti di ingresso al Teatro del Popolo per la stagione 2019/2020 e – a tutti i partecipanti – un biglietto gratuito di ingresso al Museo di Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino e al Cinema “Mario Monicelli” (stagione cinematografica 2019/2020). I premi in denaro sono offerti dalla Banca Cambiano 1884 spa.

La scheda di iscrizione e il bando completo del concorso sono reperibili presso gli URP e i siti internet dei Comuni promotori, oltre che presso le segreterie delle singole scuole.

Pubblicato il 22 marzo 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su