'Gentilezza consapevole', un convegno per non utilizzare la violenza verbale

Al centro della discussione ci sarà l'importanza dell'educazione alla gentilezza, e quegli atti incondizionati che rendono i rapporti autentici, alla pari, inclusivi. Si parla oggi, moltissimo di bullismo, di cyberbullismo e di violenza verbale oltre che fisica messi in atto anche da ragazzini di scuola primaria nei confronti di coetanei perché ritenuti più deboli o diversi. L'obiettivo è quello di far conoscere i problemi che possono scaturire da tali atteggiamenti e allo stesso tempo, fornire gli strumenti adatti per contrastarli

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

"Quando ti viene data la possibilità di scegliere se avere ragione o essere gentile, scegli di essere gentile" (Dr Wayne W. Dyer). Parole che ben riassumo il tema che si tratterà presso la tensostruttura a Bellavista, domani, sabato 26 maggio, dalle ore 17.30. Il Movimento Difesa del Cittadino di Siena, con la collaborazione del Comitato Festa di Bellavista, ha coinvolto USL Toscana Sud Est, Siena Salute, La Regola Quarantadue e il Comitato dei Genitori del Comprensivo 1 di Poggibonsi per dialogare con genitori, familiari e Istituzioni impegnate nell’educazione dei minori.

Al centro della discussione ci sarà l’importanza dell'educazione alla gentilezza, e quegli atti incondizionati che rendono i rapporti autentici, alla pari, inclusivi. Si parla oggi, moltissimo di bullismo, di cyberbullismo e di violenza verbale oltre che fisica messi in atto anche da ragazzini di scuola primaria nei confronti di coetanei perché ritenuti più deboli o diversi. L'obiettivo è quello di far conoscere i problemi che possono scaturire da tali atteggiamenti e allo stesso tempo, fornire gli strumenti adatti per contrastarli: si può e si deve credere nella forza delle gentilezza, nel suo potere contro ogni forma di ostilità, discriminazione ed esclusione. I piccoli iniziano il loro percorso di crescita personale: fisica, morale, emotiva, psicologica e ogni tassello che poniamo nel cammino è importante, confluisce nella memoria affettiva, determinante nella scelta delle decisioni e del modo di relazionarsi. Pertanto quanto conterà avere ragione? Oppure sarà più importante essere gentili?  Parliamone insieme e confrontiamoci

Tra i partecipanti al convegno: il Direttore Sanitario USL Toscana Sud Est dott.ssa Simona Dei aprirà i lavori con i Saluti Istituzionali; la dott.ssa Marianna Alicino, Responsabile di SienaSalute: Presentazione del Progetto SienaSalute, la dott.ssa Raffaella Turchi, Neuropsichiatria Infantile USL Sud-Est (zona senese): Parole Parole Parole…, la Dott.ssa Silvia Stiaccini, Psicologa “Centro…a Piccoli Passi”: Gentilezza? E che sarà mai?, la dott.ssa Mariangela Spera, Psicologa: Coltivare la gentilezza e la comunicazione non violenta”,  modererà il confronto Elena Franci Presidente del Movimento Difesa del Cittadino- sede

Prima del convegno i volontari di Nati Per Leggere Valdelsa saranno presenti con tante storie da raccontare.

La tensostruttura di Bellavista (di fronte la Chiesa di Nostra Signora di Lourdes) è in Via Austria 11 – Frazione Bellavista 53036 Poggibonsi

Per informazioni:
Movimento Difesa del Cittadino
Località Costalpino, S.S. 73 Ponente, 105
 aperto il martedì e il giovedì dalle 16.00 alle 20.00

0577 392241 
siena@mdc.it 

Pubblicato il 25 maggio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su