'Il suono dei numeri', nasce il laboratorio polifunzionale scientifico-musicale a Castelfiorentino

Il nuovo laboratorio, che è stato finanziato nell'ambito del 'bando per progetti di potenziamento e innovazione didattica nelle scuole' promosso lo scorso dalla Fondazione CR di Firenze, si propone di inserire un approccio del tutto nuovo per stimolare l’apprendimento delle conoscenze matematiche e scientifiche, al fine di coinvolgere maggiormente i giovani e ottenere così un miglioramento delle loro competenze

  • Condividi questo articolo:
  • j

Un laboratorio scientifico-musicale polifunzionale alla “Bacci-Ridolfi”, in grado di mettere in relazione la matematica con la musica, discipline legate tra loro fin dall'antichità. Tutto questo sarà possibile grazie al “suono dei numeri”, un progetto innovativo promosso dall’Istituto Comprensivo in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale (la quale lo supporta con l’acquisto di nuovi arredi) che la Fondazione CR di Firenze ha deciso di finanziare con un contributo di 9mila euro.

Il nuovo laboratorio, che è stato finanziato nell’ambito del “bando per progetti di potenziamento e innovazione didattica nelle scuole” promosso lo scorso dalla Fondazione CR di Firenze, si propone di inserire un approccio del tutto nuovo per stimolare l’apprendimento delle conoscenze matematiche e scientifiche, al fine di coinvolgere maggiormente i giovani e ottenere così un miglioramento delle loro competenze.

Oltre che dagli studenti della scuola secondaria di primo grado “Bacci-Ridolfi”, il laboratorio polifunzionale potrà essere utilizzato anche dagli alunni dell’adiacente scuola primaria “Di Vittorio” e da altre scuole. Esso entrerà inoltre a far parte del “Museo interattivo del calcolo” che ha ricevuto di recente un finanziamento dal Comune di Castelfiorentino, nell’ambito del bando “La strada dei mestieri”.

«Tutto l’iter del progetto – ricorda l’Assessore alla Scuola e Attività Educative, Francesca Giannì - è il risultato di un lavoro di squadra. Durante gli ordinari incontri sulle manutenzioni scolastiche è emerso dal corpo docente del Comprensivo la necessità di potenziare la dotazione di laboratori nelle nostre scuola, in particolar modo nella scuola secondaria di primo grado Bacci-Ridolfi. Abbiamo quindi chiesto la disponibilità dei docenti a creare un vero e proprio gruppo di lavoro alla ricerca di finanziamenti esterni che potessero essere funzionali all'obbiettivo e abbiamo partecipato al bando della Cassa di Risparmio di Firenze PINS3. Sono veramente lieta del risultato raggiunto, non soltanto per il seppur importante finanziamento, a cui contribuiremo attraverso l'acquisto dei necessari arredi, ma soprattutto per il meccanismo virtuoso di collaborazione messo in atto con il corpo docente e la dirigenza».

«La partecipazione al bando PINS3  - sottolinea Liana Lari, docente di matematica - è nata dalla stretta collaborazione fra l'Amministrazione Comunale, in particolare l'Assessore Giannì e la scuola Bacci-Ridolfi, da me rappresentata come referente di progetto. Ho accolto con piacere l'invito dell'assessore a partecipare a questa progettazione, ed ho quindi lavorato congiuntamente alla professoressa Elisabetta Rosi, coordinatrice di plesso, curando la parte didattica del progetto, e al Dirigente Scolastico Di Fonzo, per quanto attiene la parte amministrativa. Un ringraziamento anche alla professoressa Gronchi, per l'aiuto dato in relazione alla progettazione tecnica degli spazi del laboratorio».

Pubblicato il 5 marzo 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su