'La Lettera', a Certaldo lo spettacolo senza confini di Paolo Nani

Lo spettacolo scritto da Nullo Facchini - che ne cura anche la regia - e da Paolo Nani, autore ed interprete, è liberamente ispirato al libro dello scrittore francese Raymond Queneau 'Esercizi di Stile'

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Giovedì 8 febbraio alle ore 21.00, al Teatro Multisala Boccaccio, il poliedrico Paolo Nani porta in scena “La lettera”, uno spettacolo che è già un pezzo di storia del teatro internazionale, che compie 26 anni, e che dal 1992 è in perenne rappresentazione ai quattro angoli del globo, l'hanno visto in Groenlandia e in Giappone, in Argentina e in Spagna, in Norvegia e in Italia con oltre 1200 repliche.

Lo spettacolo scritto da Nullo Facchini - che ne cura anche la regia - e da Paolo Nani, autore ed interprete, è liberamente ispirato al libro dello scrittore francese Raymond Queneau "Esercizi di Stile", dove una breve storia è ripetuta 99 volte in altrettanti stili letterari. Paolo Nani, solo sul palco con un tavolo e una valigia di oggetti, riesce a dar vita a 15 micro storie, tutte contenenti la medesima trama ma interpretate ogni volta da una persona diversa. Questo, unito alla grande capacità dell'artista di stupire, ogni volta, con impensabili espedienti grazie ai quali una stessa storia si rinnova e si reinventa, rende lo spettacolo così divertente ed interessante che il pubblico non potrà fare a meno di tenere gli occhi puntati su di lui.

Per informazioni e biglietti:
Multisala Boccaccio, Via del Castello 2, 50052 Certaldo (Firenze)
tel. 0571 664778 
info@multisalaboccaccio.it

Pubblicato il 7 febbraio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su