'M'illumino di meno': luci spente in Val d'Elsa per ridurre i consumi energetici

Un segnale di buio per accendere le coscienze verso il risparmio energetico. E' quella lanciata dalla più grande campagna radiofonica di sensibilizzazione sulla razionalizzazione dei consumi energetici, ideata dallo storico programma in onda da diciannove anni su Radio 2 RAI Caterpillar. L'evento, fissato per oggi, venerdì 23 febbraio, si avvale dell'Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica, dell'adesione del Senato e della Camera dei Deputati, nonché del Patrocinio del Parlamento Europeo

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

A San Gimignano

Per l’intera giornata luci spente in uno dei monumenti posti lungo le mura della città. Sarà infatti il Torrione San Francesco a Porta San Giovanni ad accogliere nel buio tutti i cittadini e i visitatori in quella che, grazie ad un’iniziativa della trasmissione di Radio2 “Caterpillar”, è diventata la Giornata Internazionale del Risparmio Energetico. L’adesione a M’illumino di meno vuole rappresentare per l’amministrazione comunale di San Gimignano un forte segnale ed un impulso fondamentale per le generazioni di oggi e di domani per la valorizzazione della migliore etica di buone pratiche ambientali. «Abbiamo aderito anche quest'anno a questa bella e simbolica campagna di sensibilizzazione e, accanto a questo, continuiamo a lavorare passo dopo passo per le buone pratiche ambientali sotto le torri» ha sottolineato l’assessore all’ambiente del Comune di San Gimignano, Niccolò Guicciardini.

A Empoli

La sezione soci Coop di Empoli si è messa in marcia, con un’iniziativa aperta a tutti i cittadini e legata alla campagna di raccolta fondi “Abbraccia Empoli” per il restauro della fontana di Piazza Farinata degli Uberti.

Il programma prenderà il via al tramonto, con due iniziative realizzate in collaborazione con il Comune di Empoli e aperte a tutti i cittadini che vogliono aderire a M’illumino di meno e a Abbraccia Empoli: per la passeggiatal’appuntamento è alla Coop di Sovigliana alle 16.45 per partire alle 17 in direzione Piazza Farinata degli Uberti, guidati da un accompagnatore di Uisp Empolese Valdelsa. Sempre alle 17 appuntamento in bicicletta nell’area esterna del Centro*Empoli di Via Sanzio, nei pressi del Bacogigi, per pedalare in direzione della piazza, sotto la guida dell’associazione Ciclofficina Empolese. I due gruppi confluiranno in piazza Farinata degli Uberti, dove, alle 18, è previsto il momento clou della manifestazione: le luci della piazza verranno spente e la Fontana dei Leoni verrà illuminata con l’energia delle dinamo delle biciclette. Oltre ai cittadini, alla manifestazione parteciperanno Brenda Barnini, sindaco di Empoli, Francesca Martini, presidente della sezione soci Coop di Empoli e i rappresentanti di UISP Empoli Valdelsa e di Ciclofficina Empolese che hanno contribuito all’organizzazione dell’iniziativa. In piazza sarà allestito anche un punto informativo sul progetto Abbraccia Empoli, dove sarà possibile dare un contributo acquistando le magliette e i gadget con il logo della campagna.

Sempre venerdì 23 febbraio, dalle 18 alle 20, in tutti i punti vendita di Unicoop Firenze l’intensità dell’illuminazione verrà ridotta con un risparmio di circa 800 kwh rispetto alla normale illuminazione. Il risparmio sarà inferiore agli anni precedenti in conseguenza del cambio dei corpi illuminanti sostituiti con i nuovi a led tra il 2016 e il 2017. Tale intervento, effettuato in molti dei punti vendita di Unicoop Firenze, ha consentito infatti di ridurre di circa il 50 % i normali consumi annuali dovuti agli impianti di illuminazione delle strutture di vendita.

Coop aderirà all’iniziativa anche a livello nazionale con lo spegnimento simbolico delle luci negli oltre 1100 punti vendita Coop di tutta Italia. Confermata inoltre, come negli anni passati, la possibilità di ascoltare in diretta la trasmissione di Caterpillar direttamente nei punti vendita attraverso RadioCoop.

Da tempo, d’altronde Coop ha abbandonato i sistemi di illuminazione tradizionali a favore delle luci a led: sicure perché hanno un’alta affidabilità di lunga durata e robustezza, a basso consumo perché con il loro alto rendimento ed efficienza riducono i consumi di energia elettrica. In totale, nel corso del 2017 Coop ha installato lampade a led in tutti i punti vendita realizzati e ristrutturati durante l’anno, arrivando così a coprire attualmente con questa tecnologia l’illuminazione interna di oltre 500 supermercati, iper e parcheggi. Così facendo il risparmio energetico stimato è di circa 41 milioni di kWh annui, consentendo di evitare l’immissione in atmosfera di oltre 18mila t di CO2.

Gli impianti fotovoltaici allacciati e funzionanti sono adesso 195, con una potenza complessiva di 34.230 kWp, capaci da soli di produrre in un giorno d’inverno, come il 23 febbraio, il quantitativo di energia elettrica necessario per illuminare tutta la rete vendita Coop per un’ora e 47 minuti.

A partire dal 2012, le cooperative insieme ad INRES (il consorzio nazionale di progettazione delle strutture di vendita Coop) hanno inoltre avviato il “Progetto Energia”, uno specifico programma che ha l’obiettivo di ridurre i consumi energetici dei punti vendita della rete Coop.

L’obiettivo è di coinvolgere il più alto numero possibile di punti vendita, riducendo complessivamente il consumo di energia di almeno il 10%. Finora sono stati coinvolti oltre 350 punti vendita; il servizio, dal suo inizio, ha permesso un risparmio che ha superato i 150.000.000 kWhe.

A Certaldo

A Certaldo, l'Amministrazione Comunale spegnerà venerdì 23 febbraio le luci del monumento a Giovanni Boccaccio ed altre luci collegate nella rete elettrica al monumento, nell’omonima piazza nel centro del paese. Contemporaneamente ci sarà, sul posto, il presidio dei volontari della CRI Certaldo, che realizzeranno a terra una grande lampadina con le candele e due piedi, invitando i passanti ad accendere e deporre anch’essi una candela in questo disegno, e distribuendo materiale informativo ed un braccialetto luminoso starlight come ricordo.

L’obiettivo è quello di invitare tutti a ridurre i consumi e, nel 2018, a stimolare i cittadini ad utilizzare di più i mezzi di spostamento ecologici - a partire appunto dalle proprie gambe - e usare meno apparecchiature che consumano energia.

A Casole d'Elsa

Dalle ore 20.00 verrà spenta l'illuminazione del Comune.

 

Pubblicato il 23 febbraio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su