'Prevenzione come progetto di vita': incontro organizzato dall'Us Virtus e Valdelsa Donna

«Risale a pochi giorni fa la notizia che la sanità senese è seconda in Italia e prima in Toscana per cure e prevenzione - ha detto Pietro Burresi, presidente Virtus -. Un risultato che dimostra l'alto livello di qualità e competenze che abbiamo nelle nostre strutture. Anche per questo abbiamo pensato di organizzare questa giornata di conoscenza e sensibilizzazione con Valdelsa Donna, perché riteniamo che mai come in queste occasioni sia necessario fare rete e promuovere la prevenzione grazie a un corretto stile di vita

  • Condividi questo articolo:
  • j

Parlare di prevenzione e sensibilizzare le persone al fine di costruire una consapevolezza oncologica comune. Sono questi gli obiettivi alla base dell’iniziativa “Prevenzione come progetto di vita”, organizzata dall’Unione Sportiva Virtus e dall’associazione Valdelsa Donna, in collaborazione con Fisar Valdelsa e Piccini. L’appuntamento è per venerdì 5 aprile, a partire dalle ore 17.15, presso la sala polivalente “Antonio Marini”, in via dei Cipressi a Poggibonsi.

All’evento parteciperanno esperti dell’Ospedale di Campostaggia per diffondere alcuni principi basilari utili alla lotta contro il tumore. Ospite speciale l’assessore della Regione Toscana a salute, sport e sociale Stefania Saccardi.

«Nel 2030 il cancro sarà la principale causa di morte nel mondo - ha detto Pietro Burresi, presidente Virtus -. Nel 2017, solo in Italia, sono stati stimati 369 mila casi. L’incidenza dei tumori è in aumento, complice l’invecchiamento della popolazione, gli stili di vita e le diagnosi precoci. Ma grazie ai progressi della ricerca la mortalità è in calo e il tasso di sopravvivenza è aumentato. In media il 63% delle donne e il 54% degli uomini sconfiggono la malattia, ma la situazione migliora guardando agli under 45, dove a vincere il cancro sono l’86% delle donne e il 79% degli uomini. Per questo sempre più attenzione è posta alla qualità della vita dopo il cancro in particolare per i pazienti pediatrici. Nel 2020 le persone vive dopo una diagnosi tumorale saranno il +37% in più rispetto al 2010».

«Risale a pochi giorni fa la notizia che la sanità senese è seconda in Italia e prima in Toscana per cure e prevenzione - ha aggiunto -. Un risultato che ci inorgoglisce e che dimostra l’alto livello di qualità e competenze che abbiamo nelle nostre strutture. Anche per questo abbiamo pensato di organizzare questa giornata di conoscenza e sensibilizzazione con Valdelsa Donna, perché riteniamo che mai come in queste occasioni sia necessario fare rete e promuovere la prevenzione grazie a un corretto stile di vita. I casi di tumore al seno in Italia sono aumentati del 10% negli ultimi 5 anni. Fortunatamente però negli ultimi anni, nel caso dei tumori al seno si è osservato un incremento soprattutto della percentuale di guarigione».

L'Associazione di volontariato Valdelsa Donna che è presente sul territorio da molti anni è sempre vicina ai malati oncologici offrendo servizi di sostegno e di accompagnamento nel decorso della malattia, ma impegnata anche a diffondere messaggi utili a sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti di questa malattia. fortunatamente grazie alla prevenzione alla ricerca e a cure sempre più mirate questi tipo di tumore ha registrato tassi di guarigione dell'86% dei casi.

Questo il programma:

Ore 17.15 – Saluti del Presidente dell’US Virtus di Poggibonsi Pietro Burresi

A seguire, interventi di:

Stefania Saccardi
Assessore regionale con delega al sociale, allo sport e alla salute

Dott.ssa Beatrice Forzoni
Dirigente medico del reparto di Radiologia/Senologia dell'Ospedale di Campostaggia

Dott. Angelo Martignetti
Direttore del reparto di Oncologia Medica dell'Ospedale di Campostaggia

Dott. Leonardo Barellini
Dirigente medico del reparto di Chirurgia Generale dell'Ospedale di Livorno

Dott.ssa Evelyn Capalbo
Dietista, Nutrizionista, operante presso l’Ospedale di Campostaggia per l’Associazione “Valdelsadonna”

Maria Rita Bonocuore
TSRM del reparto di Radiologia/Senologia dell'Ospedale di Campostaggia

Stefania Bracciali
TSRM del reparto di Radiologia/Senologia dell'Ospedale di Campostaggia

Ore 19.45 - Cena su prenotazione presso il ristorante pizzeria "L'Orco" con menu basato sui principi di una sana alimentazione di prevenzione e con il contributo di Fisar Valdelsa e Piccini. Intermezzo musicale e di ballo di AndaluSiena.

Pubblicato il 2 aprile 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su