'Punte di spillo': due eventi a Certaldo contro la violenza sulle donne

'Punte di spillo' è ideato per sensibilizzare sulla violenza donne che colpisce le donne di ogni estrazione sociale e provenienza. Il programma vede 15 eventi che si svolgeranno tra Firenze e Arezzo

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Le pagine di Boccaccio e l’action painting. Sarà attraverso questi due mezzi di comunicazione artistica così diversi e distanti, ma altrettanto profondi, intensi e scardinanti, che si realizzeranno a Certaldo giovedì 14 e venerdì 15 giugno due eventi del progetto “Punte di spillo”.

“Punte di spillo” è il progetto ideato da Sandra Landi per sensibilizzare sulla violenza donne che colpisce le donne di ogni estrazione sociale e provenienza. «Le notizie di violenze sulle donne trafiggono ogni giorno chiunque, ma non vogliamo che rimangano “punte di spillo” – spiega la scrittrice e saggista, di origini certaldesi – per questo proponiamo una serie di eventi basati sulla collaborazione fra diversi soggetti per sensibilizzare e trasmettere solidarietà, per alimentare una cultura del rispetto, della parità e della legalità verso un pubblico differenziato. Perché solo se passerà il messaggio che “se toccano una, toccano tutti noi, donne e uomini”, allora potremo cambiare le cose. Per questo più che sulla informazione cercheremo di far leva sulla sfera emotiva, usando l’intreccio di diversi linguaggi artistici.”

Così giovedì 14 giugno alla biblioteca della Casa di Boccaccio, via Boccaccio 18 si inaugurerà alle ore 11, alla presenza di Sandra Landi, del Sindaco di Certaldo Giacomo Cucini, del presidente dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio, Stefano Zamponi, la mostra “Coraggiose, ingegnose, virtuose… le donne raccontate da Giovanni Boccaccio”, esposizione di pagine del De claris mulieribus e di alcune novelle del Decameron, opera che Giovanni Boccaccio dedica alle donne, che, per la prima volta nella letteratura, acquistano dignità come personaggi.

E poi venerdì 15 giugno, ore 21 al Teatro Multisala Boccaccio, un grande evento teatrale, presentato anche in Parlamento a Montecitorio lo scorso gennaio: "Ottavia", performance per voci, action painting, ensemble e nastro magnetico. La performance "Ottavia" trae origine da un piccolo racconto di una delle tante violenze che le donne subiscono e hanno subito. Siamo negli Cinquanta e le giovani generazioni sognano una nuova vita dopo la tragedia della guerra. Le protagoniste, insieme, qualsiasi età abbia la loro giovinezza, vogliono rispondere alla violenza e alla morte di troppo donne, cercando una nuova vita nell’arte. Arte che diventa veicolo per un mutamento della coscienza sociale. Un lavoro che nasce da una pubblicazione proprio di Sandra Landi: OTTAVIA e le altre, Editrice Le Lettere. Trenta donne si svelano e rivelano storie nascoste.

In scena per lo spettacolo troviamo una nutrita compagine di musicisti e performer: di grande impatto spettacolare sarà l’action painting di Cinzia Fiaschi, anche lei di origini certaldesi, con Maria Elena Romanazzi voce, Sandra Landi voce recitante, Boriana Nakeva violino, Attilia Kiyoko Cernitori violoncello e flauto dolce, Desirée Scuccuglia pianoforte, Ludwig Ceravolo percussioni. La musica è di Attilia Kiyoko Cernitori, il testo di Sandra Landi. Tommaso Dini regia del suono. Regia di Massimo Salvianti.

Il programma completo di “Punte di spillo” vede 15 eventi che si svolgeranno dal 13 settembre al 25 novembre tra le province di Firenze e Arezzo. Ben tre di questi eventi si svolgeranno a Certaldo, oltre ai due sopra citati venerdì 14 settembre, ore 21, Palazzo Pretorio, ci sarà L’Oranona teatro con Diorama per un amore: uscita di sicurezza, regia di Carlo Romiti.

Gli eventi sono ad ingresso libero.

Per informazioni: http://www.puntedispillo.it/

Nella foto Cinzia Fiaschi in "Ottavia"

Pubblicato il 13 giugno 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su