'Urban Connection', presentata a Poggibonsi la nuova rassegna di eventi dedicati all'arte urbana

I primi tre appuntamenti sono il prossimo fine settimana, da venerdì 15 a domenica 17 giugno, in vari luoghi della città. L'ultimo evento è previsto invece per domenica 22 giugno al parcheggio del Vallone

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Si chiama “Urban Connection” la serie di quattro eventi pensati dalla nuova associazione “Mixed Media”, nata per valorizzare il talento e la creatività degli artisti locali nella rigenerazione urbana. Il nome rimanda alla commistione di stili e di conoscenze dei diversi soci Matteo, Giulia, Cristina e James, che, partendo da esperienze positive come Walld’Elsa e Dots, hanno creato una realtà che mette insieme arte, cultura e sociale. L’iniziativa è stata presentata ieri, lunedì 11 giugno, in Sala Quadri a Poggibonsi, alla presenza dell'assessore alla Cultura Nicola Berti e dell'assessore alle Politiche Sociali Filomena Convertito.

Matteo Ceccherini, nel presentare il programma di eventi, ha sottolineato gli aspetti sani e positivi dell'iniziativa, che pone l'accento sul rispetto reciproco, sullo scambio come arricchimento, su principi antirazzisti e sulla conquista di spazi che sono anche e soprattutto spazi sociali. «Tutti i ragazzi condividono gli spazi, senza differenze di provenienza - ha spiegato - Cercheremo di portare le persone in un luogo in cui non sono mai entrate, o forse, se lo hanno fatto, semplicemente per parcheggiarci».

«La Val d'Elsa è un luogo estremamente ricco di opere di arte contemporanea e, tra queste, ci sono molti elementi di street art - ha ricordato l'assessore Nicola Berti -. Ai progetti che sono stati realizzati precedentemente questa città ha reagito molto bene. Credo che questa capacità di adattarsi al cambiamento faccia parte della natura stessa di Poggibonsi, che dal Medioevo a oggi è stata distrutta, rasa al suolo, poi ricostruita e nuovamente bombardata più volte, e credo che questo sia il luogo ideale per fare sperimentazione».

«Il coinvolgimento delle scuole - ha aggiunto l'assessore Filomena Convertito - è il frutto di un percorso che parte da lontano. Non posso non ricordare il lungo lavoro fatto a Staggia anni fa, che ha piantato proprio il seme che ha generato le idee che sono state poi sviluppate. Anche io ci tengo a ringraziare l'associazione che ha perseguito l'intento di creare questa forma di contaminazione delle arti e di realtà associative diverse, aperte a tutti i giovani, in una forma sottile di integrazione e non discriminazione. Come Amministrazione abbiamo appoggiato quest'iniziativa anche perché recuperare gli spazi e viverli in modo diverso significa combattere la marginalità, non solo dei quartieri e dei luoghi ma anche delle relazioni».

I primi tre appuntamenti sono il prossimo fine settimana, da venerdì 15 a domenica 17 giugno, in vari luoghi della città. L'ultimo evento è previsto invece per domenica 22 giugno al parcheggio del Vallone con un'esibizione artistica, una live session e il concerto finale del rapper e discografico italiano Inoki Ness. L'iniziativa è organizzata da Mixed Media con il patrocinio del Comune di Poggibonsi e il contributo di alcune attività del territorio come sponsor.

Il programma

Venerdì 15 giugno

ore 18.00 – Palazzina dell’Asl 7 (tempo permettendo), Via della Costituzione
“Queening vol. 2: muralismo al femminile”

Dopo Local Art Walls 2017 a Certaldo torna il progetto di Irene Guerrini con le street artists donne al centro della scena: Dielis Elisabeth Marie Cecile, Ni An e Insane Jane ART. Ne diventano protagoniste indiscusse, le regine, ovvero le “Queens”.


Sabato 16 giugno

Ore 18.30 – S.P.ART, Via Spartaco Lavagnini 37/B

Apre le sue porte S.P.ART, un nuovo spazio artistico di scambio e commistione culturale. Sarà possibile vedere come è stato possibile salvare una porzione di un'area industriale destinata all'archeologia, con le sole energie di un collettivo di artisti del territorio che mettono in mostra il loro lavoro. Aperitivo & Dj set.


Domenica 17 giugno

ore 12.00-20.00 - parcheggio multipiano del Vallone

"Let me paint”: sarà possibile dipingere con la jam degli artisti, organizzata da Jamesboy, e i workshop con gli studenti delle scuole, a cura dell'associazione Mixed Media.

I partecipanti ai laboratori di Piglia Bene, il progetto di educativa di strada della Fondazione Territori Sociale Altavaldelsa, sono pronti a pitturare nuovamente il muro lungo 40 metri dietro al parcheggio multipiano. Dentro alla struttura gli street artists (Arke, Bibbito, Lasioz, Leonardo Borri, Bons, Nini, Mozzo, Ente, Cionsi, Mstr, Forma. Exit Enter, Míles, Stelleconfuse, Monograff) tenteranno l'impresa di dipingere tutta la rampa che porta ai tre livelli e non lasceranno nemmeno un centimetro di grigio.


Venerdì 22 giugno

Grande festa al parcheggio multipiano del Vallone, un'area che, dopo una riorganizzazione del percorso interno, diventa uno spazio dove ospitare un'esposizione d'arte e organizzare un evento musicale. Ci sarà Studio Kiri con le foto dei suoi tatuaggi in mostra, da mangiare per gli affamati e da bere per tutti.

Piano 1, dalle 18.00 alle 24.00 (ingresso libero) - Mostra collettiva a cura di S.P.ART

Piano 2: dalle 18.00 alle 21.00 (ingresso libero) freestyle / beatbox/ breakdance. I ragazzi della Local Crew di Poggibonsi Taco Bell's, si alterneranno nell'Mcing. Col loro freestyle selvaggio e le incursioni di beatbox e breakdance accenderanno la serata.

Piano 2: dalle 21.30 (ingresso 8 €) il padrino della serata sarà Zatarra, MC attivo tra Italia e Francia, curatore di laboratori per ragazzi in nome dello "hand downing" e promotore dei sani principi della cultura Hip-Hop, sarà accompagnato al DJing da Dj Philippe, ai celeberrimi Technics 1200 tra mix e scratch, e Dj Bia con il suo ricercato set tra hip hop e bigbeat.


Per informazioni

email associazione.mixedmedia@gmail.com
facebook Associazione Mixed Media

Pubblicato il 12 giugno 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su