Diba '70 shop San Gimignano

32enne marocchino ubriaco aggredisce una coppia di fidanzati

La ragazza è stata tirata per i capelli ed il fidanzato invece preso a pugni sul capo

 EMPOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nel pomeriggio di ieri, intorno alle 17,30 circa, la sala operativa del Commissariato di P.S. di Empoli inviava gli agenti della volante in Piazza Farinata degli Uberti, su richiesta di cittadini che segnalavano un soggetto ubriaco e aggressivo. Sul posto gli agenti si trovavano di fronte un cittadino extracomunitario in forte stato di agitazione. Il soggetto era già noto agli operatori come un cittadino marocchino di anni 32, con precedenti di polizia, resosi responsabile tra l’altro in passato di numerosi danneggiamenti ed episodi di aggressione nei confronti di cittadini e forze dell’ordine, già espulso mesi fa dal territorio nazionale.

Il cittadino marocchino aveva aggredito poco prima, senza alcun motivo, una coppia di fidanzati che erano intenti a fare shopping in centro, come tra l’altro tante altre persone che approfittavano del pomeriggio domenicale per una passeggiata per il Giro di Empoli. Nella circostanza la ragazza veniva tirata per i capelli, ed il fidanzato invece veniva percosso con pugni sul capo. Veniva successivamente accompagnato in Ospedale da ambulanza del 118 per i colpi subiti, che venivano giudicati guaribili dal medico del Pronto Soccorso presso l’Ospedale di Empoli in 10 giorni con diagnosi di trauma cranico e del rachide cervicale.

Per evitare il peggio, visto che il soggetto continuava ad inveire e ad urlare frasi incomprensibili contro i passanti, i due poliziotti della volante, con l’aiuto di una pattuglia di Carabinieri che giungeva sul posto per supporto, intervenivano con decisione per bloccare l’uomo, che si opponeva con violenza, colpendo un agente con calci sul fianco.

Una volta bloccato e messo in sicurezza, veniva portato in Commissariato e successivamente in Ospedale, dove, poiché i medici riscontravano che fosse in stato di ubriachezza e non contenibile altrimenti, veniva sedato e successivamente dimesso. Condotto poi in ufficio, veniva tratto in arresto per resistenza e lesioni al cittadino ed all’agente, che pure ricorreva alle cure ospedaliere per contusioni varie, giudicate guaribili in 8 giorni. Dei fatti accaduti si notiziava immediatamente l’Autorità Giudiziaria, che disponeva il processo per direttissima da celebrare nella giornata odierna.

Potrebbe interessarti anche: Lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.2 a Montespertoli 

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 14 febbraio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su