Diba '70 shop San Gimignano

5 tifosi modenesi denunciati dalla Polizia di Stato e un Daspo per un sostenitore della Mens Sana Basket

Prosegue l'impegno della Polizia di Stato nella provincia di Siena, promosso dal Questore della Pietro Milone, per prevenire e contrastare i comportamenti scorretti o illeciti in occasione delle manifestazioni sportive

 SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Prosegue l’impegno della Polizia di Stato nella provincia di Siena, promosso dal Questore della Pietro Milone, per prevenire e contrastare i comportamenti scorretti o illeciti in occasione delle manifestazioni sportive. Cinque sono i tifosi che sono stati denunciati per furto aggravato, a seguito degli accertamenti effettuati dai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Poggibonsi con la collaborazione della Digos locale e di quella della Questura di Modena.

I fatti risalgono allo scorso 7 novembre, quando al termine dell’incontro di calcio di serie C Siena - Modena, un gruppo di tifosi ospiti, rientrando verso la città emiliana in pullman, effettuò una sosta all’area di servizio Drove - Est nel territorio Valdelsano della nostra provincia, dove vennero asportati alcuni generi alimentari senza pagare. A seguito di alcune segnalazioni giunte alla Polizia, gli agenti del Commissariato intervenuti hanno effettuato riscontri investigativi, analizzando le immagini del sistema di videosorveglianza e raccogliendo testimonianze, e sono così riusciti a dare un volto ed un nome agli ultras.

Tutti sui vent’anni e uno 44enne, con precedenti anche specifici, i 6 modenesi avevano sottratto dai frigoriferi bevande e dagli scaffali altri generi alimentari, uscendo subito dopo dall’esercizio e salendo sull’autobus senza pagare, approfittando della calca che si era creata all’interno. Sul fronte del Basket, invece, ieri è stato notificato un Divieto di Accedere ai luoghi ove si svolgono le Manifestazioni Sportive - DASPO - per un anno, emesso dal Questore della Provincia di Siena Milone nei confronti di un sostenitore ultratrentenne della Mens Sana.

Dagli accertamenti svolti dalla Digos della Questura di Siena è emerso che in occasione della gara Mens Sana Basket Siena - USE Empoli, del 31 marzo scorso, valevole per il campionato di serie C Silver Toscana, il tifoso, nei minuti finali del quarto tempo, ha capeggiato un gruppo di una decina di sostenitori biancoverdi, spostandosi dalla sua postazione in tribuna per portarsi verso la panchina della squadra ospite da dove, appoggiato alla balaustra, ha protestato attivamente verso i giocatori e lo staff, impedendo loro di avvicinarsi in sicurezza all’area tecnica per effettuare il time out. La sua condotta, intimidatrice e minacciosa, è stata pertanto ritenuta tale da porre in pericolo la sicurezza pubblica o da creare turbative per l’ordine pubblico.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: 30enne cade dal trattore: soccorso con Pegaso

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 29 aprile 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su